#512 – Lamb of God

#512 è la traccia numero tre del settimo album dei Lamb of God, VII: Sturm und Drang, pubblicato il 24 luglio del 2015. Il titolo del brano si riferisce al numero della cella in cui il cantante dei Lamb Of God, Randy Blythe, trascorse un mese nelle prigioni di Praga nel 2012, in seguito all’accusa di avere provocato la morte di un fan spingendolo giù dal palco durante un concerto avvenuto nel 2010; Blythe in seguito è stato completamente scagionato dalle accuse. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Lamb of God (2015)

  • Randy Blythe – voce
  • Willie Adler – chitarra
  • Mark Morton – chitarra
  • John Campbell – basso
  • Chris Adler – batteria

Traduzione #512 – Lamb of God

Testo tradotto di #512 dei Lamb of God [Nuclear Blast]

#512

Six bars laid across the sky
Four empty walls to fill the time
One careless word, you lose your life
A grave new world awaits inside.

Lycanthropic survival instincts
Embrace the beast and shun the weak
Awake the primal one that sleeps inside
Or feel the shiv(er) running through your spine

The time is slipping by no peace in sight
But the teeth of time still hold their bite.

My hands are painted red
My future’s painted black
I can’t recognize myself,
I’ve become someone else
My hands are painted red.

Schizophrenic amnesia
Bid goodbye to all you knew and loved
Forget the only life that you knew outside
They bought the ticket, now you take the ride.

The time is slipping by no peace in sight
But the teeth of time still hold their bite.

My hands are painted red
My future’s painted black
I can’t recognize myself,
I’ve become someone else
My hands are painted red.

Another number quickly learns the rules
A hidden burner waits to point at you
A subtle gesture and you’re ventilated
Talk isn’t cheap here, bleed out in payment.

Six bars laid across the sky
Four empty walls to fill the time.

My hands are painted red
My future’s painted black
I can’t recognize myself,
I’ve become someone else
My hands are painted red.

#512

Sei sbarre messe attraverso il cielo
quattro vuote pareti per riempire il tempo
Una parola sbagliata e perdi la vita
un nuovo mondo grave ti aspetta dentro

Istinti da sopravvivenza da licantropo
Abbracciate la bestia ed evita i deboli
Sveglia l’essere primordiale dentro di te
oppure senti il brivido che corre lungo la schiena

Il tempo sta passando ma non c’è pace in vista
ma la morsa del tempo continua a mordere

Le mie mani sono dipinte di rosso
il mio futuro verniciato di nero
Non riesco a riconoscermi
sono diventato un altro
Le mie mani sono dipinte di rosso.

Amnesia schizofrenica
Un grande addio a tutti quelli che conosci e ami
Dimentica l’unica vita che conoscevi fuori di qua
Hanno comprato il biglietto, ora sali sulla giostra

Il tempo sta passando ma non c’è pace in vista
ma la morsa del tempo continua a mordere

Le mie mani sono dipinte di rosso
il mio futuro verniciato di nero
Non riesco a riconoscermi
sono diventato un altro
Le mie mani sono dipinte di rosso.

Un altro numero impara in fretta le regole
una pistola nascosta attende di puntarti
un gesto lieve, e finisci male
Parlare qui non costa poco, si paga con il sangue

Sei sbarre messe attraverso il cielo
quattro vuote pareti per riempire il tempo

Le mie mani sono dipinte di rosso
il mio futuro verniciato di nero
Non riesco a riconoscermi
sono diventato un altro
Le mie mani sono dipinte di rosso

Tags:, - 488 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .