A change of seasons – Dream Theater

A change of seasons (Un cambio di stagioni) è la traccia che apre e che dà il nome all’Ep dei Dream Theater pubblicato nel 1995. A Change Of Seasons è suddiviso in sette movimenti.

Formazione Dream Theater (1995)

  • James LaBrie – voce
  • John Petrucci – chitarra
  • John Myung – basso
  • Mike Portnoy – batteria
  • Derek Sherinian – tastiere

Traduzione A change of seasons – Dream Theater

Testo tradotto di A change of seasons (Portnoy) dei Dream Theater [EastWest]

A change of seasons

[I. The Crimson Sunrise]

Instrumental

[II. Innocence]

I remember a time
My frail, virgin mind
Watched the crimson sunrise
Imagined what it might find
Life was filled with wonder
I felt the warm wind blow
I must explore the boundaries
Transcend the depth of winter’s snow

Innocence caressing me
I never felt so young before
There was so much life in me
Still I longed to search for more

But those days are gone now
Changed like a leaf on a tree
Blown away forever
Into the cool autumn breeze
The snow has now fallen
And my sun’s not so bright
I struggle to hold on
With the last of my might

In my den of inequity
Viciousness and subtlety
Struggle to ease the pain
Struggle to find the same

Ignorance surrounding me
I’ve never been so filled with fear
All my life’s been drained from me
The end is drawing near…

[III. Carpe Diem]

“Carpe diem
Seize the day”

I’ll always remember
The chill of November
The news of the fall
The sounds in the hall
The clock on the wall
Ticking away
“Seize the Day”
I heard him say
Life will not always be this way
Look around
Hear the sounds
Cherish your life
While you’re still around

(“Gather ye rosebuds while ye may)
(Old Time is still a-flying;)
(And this same flower that smiles today)
(Tomorrow will be dying”)

We can learn
From the past
But those days
Are gone
We can hope
For the future
But there might not be one

The words stuck in my mind
Alive from what I’ve learned
I have to seize the day
To home I returned

Preparing for her flight
I held with all my might
Fearing my deepest fright
She walked into the night
She turned for one last look
She looked me in the eye
I said, “I Love You…
Good-bye”

(“It’s the most awful thing you’ll ever hear”)
(“If you’re lying to me…”)
(“Oh, you dearly love her”)
(“…just have to leave…)
(All our lives”)
(“Seize the day!”)
(“Something happened”)
(“Gather ye rosebuds while ye may”)
(“She was killed”)

[IV. The Darkest Of Winters]

Instrumental

[V. Another World]

So far or so it seems
All is lost
With nothing fulfilled
Off the pages and the
T.V. screen
Another world
Where nothing’s true

Tripping through
The life fantastic
Lose a step
And never get up
Left alone
With a cold blank stare
I feel like giving up

I was blinded by a paradise
Utopia high in the sky
A dream that only drowned me
Deep in sorrow, wondering why

Oh come let us adore him
Abuse and then ignore him
No matter what
Don’t let him be
Let’s feed upon his misery
Then string him up
for all the world to see

I’m sick of all
Your hypocrites
Holding me at bay
And I don’t need
Your sympathy
To get me through the day

Seasons change and so can I
Hold on Boy
No time to cry
Untie these strings
I’m climbing down
I won’t let them push me away

Oh come let us adore him
Abuse and then ignore him
No matter what
Don’t let him be
Let’s feed upon his misery
Now it’s time for them to deal with me

[VI. The Inevitable Summer]

Instrumental

[VII. The Crimson Sunset]

I’m much wiser now
A lifetime of memories
Run through my head
They taught me how
For better or worse
Alive or dead
I realize
There’s no turning back
Life goes on
The offbeaten track

I sit down with my son
Set to see the Crimson Sunset
(Gather ye rosebuds while ye may)
Many years have come and gone
I’ve lived my life,
but now must move on
(Gather ye rosebuds while ye may)
He’s my only one
Now that my time has come
Now that my life is done
We look into the sun
“Seize the day
And don’t you cry
Now it’s time
To say good-bye
Even though
I’ll be gone
I will live on
Live on”

Un cambio di stagioni

[I. L’alba rossa]

strumentale

[II. Innocenza]

Mi ricordo un tempo
In cui la mia fragile e vergine mente
Guardava l’alba rossa
E immaginava cosa avrebbe potuto trovare
La vita era piena di bellezza
Sentii il caldo vento che soffiava
Devo esplorare i confini
E trascendere la profondità della neve invernale

L’innocenza mi sta accarezzando
Non mi ero mai sentito così giovane
C’era così tanta vita in me
Ma desidero ancora cercarne di più

Ma adesso quei giorni se ne sono andati
E io sono cambiato come una foglia su un albero
Sono stato spazzato via per l’eternità
Dalla fredda brezza d’autunno
Adesso la neve è caduta
E il mio sole non è poi così luminoso
Cerco di tenere duro
Con le mie ultime forze

Nella mia tana di ingiustizia
Con la cattiveria e l’astuzia
Cerco di alleviare il dolore
Cerco di trovare le stesse cose

L’ignoranza mi circonda
Non ho mai avuto così tanta paura
Tutta la vita è stata prosciugata da me
E la fine si sta avvicinando…

[III. Cogli l’attimo]

“Carpe Diem
Cogli l’attimo”

Ricorderò per sempre
Il freddo di novembre
Le notizie della primavera
I suoni nella sala
L’orologio sul muro
Che ticchettava
“Cogli l’attimo”
Lo sentii dire
La vita non sarà sempre così
Guardati attorno
Ascolta i suoni
Ama la tua vita
Finché sei ancora qua

“Raduna i tuoi petali di rosa finché puoi
I vecchi tempi stanno tornando
E questo stesso fiore che oggi sta sorridendo
Domani starà morendo”

Possiamo imparare
Dal passato
Ma quei giorni
se ne sono andati
Possiamo sperare bene
Per il futuro
Ma potrebbe non essercene uno

Queste parole sono incastonate nella mia mente
E sono sopravvissute a ciò che ho imparato
Devo cogliere l’attimo
Sono tornato a casa

Si stava preparando per il suo volo
Io ho tenuto duro con tutta la mia forza
Temevo ciò di cui ho più paura
Lei se n’è andata nella notte
Si è girata per vedermi un’ultima volta
Mi ha guardato negli occhi
E io dissi “Ti amo…
Addio”

“E’ la cosa più brutta che mai sentirai”
“Se mi stai mentendo…”
“Oh, tu la ami teneramente”
“…devo solo andarmene…
Dalle nostre vite”
“Cogli l’attimo!”
“E’ successo qualcosa”
“Raduna i tuoi petali di rosa finché puoi”
“Lei è stata uccisa”

[IV. L’inverno più oscuro]

strumentale

[V. Un altro mondo]

È così lontano, o almeno sembra
Tutto è perso
E non è servito a niente
Nelle pagine e nello
Schermo della TV
C’è un altro mondo
Dove niente è vero

Sto viaggiando nella
Vita fantastica
Ho perso il passo
E non mi rialzerò mai
Sono stato lasciato da solo
E non ho alcuna espressione sulla faccia
Mi sento come se stessi per arrendermi

Ero stato accecato da un paradiso
E da un’utopia in alto nel cielo
Un sogno che mi aveva solo annegato
Nel dolore a chiedermi il perché

“Oh, lasciateci adorarlo
Lasciateci abusare di lui e poi ignorarlo
Non importa come
Non lasciatelo vivere
Nutriamoci della sua miseria
E poi appendiamolo
perché tutto il mondo lo veda”

Sono stanco di tutte
Le vostre ipocrisie
Che mi stanno bloccando
E non mi serve
La vostra simpatia
Per passare la giornata

Le stagioni cambiano e lo posso fare anch’io
Tieni duro, ragazzo
Non è ora di piangere
Questi fili
Mi stanno tenendo a terra
Ma non lascerò che loro mi spingano via

“Oh, lasciateci adorarlo
Lasciateci abusare di lui e poi ignorarlo
Non importa come
Non lasciatelo vivere
Nutriamoci della sua miseria”
Adesso è ora che loro se la vedano con me

[VI. L’inevitabile estate]

strumentale

[VII. Il rosso tramonto]

Adesso sono molto più saggio
Ho passato la mia vita in mezzo ai ricordi
Che scorrevano nella mia testa
Adesso mi hanno insegnato molto
Al meglio o al peggio
Vivo o morto
Ho capito
Che non c’è via di ritorno
La vita va avanti
Anche se esce dal sentiero battuto

Mi sono seduto insieme a mio figlio
E ci siamo messi a guardare il rosso tramonto
(Raduna i tuoi petali di rosa finché puoi)
Sono passati molti anni
Ho vissuto la mia vita,
ma adesso devo andare avanti
(Raduna i tuoi petali di rosa finché puoi)
Lui è il mio unico figlio
E adesso che la mia ora è giunta
Adesso che la mai vita è finita
Guardiamo verso il sole
“Cogli l’attimo
E non piangere
Adesso è ora
Di dire addio
Anche se
Me ne darò andato
Continuerò a vivere
Continuerò a vivere…”

Tags:, - 4.192 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .