A fury divine – Amon Amarth

A fury divine (Una furia divina) è la traccia numero sei del terzo album degli Amon Amarth, The Crusher, pubblicato l’8 maggio del 2001.

Formazione Amon Amarth (2001)

  • Johan Hegg – voce
  • Olavi Mikkonen – chitarra
  • Johan Soderberg – chitarra
  • Ted Lundstrom – basso
  • Fredrik Andersson – batteriae

Traduzione A fury divine – Amon Amarth

Testo tradotto di A fury divine degli Amon Amarth [Metal Blade]

A fury divine

Death is drawing near
I know it’s true but I have no fear
I know I can’t escape my:

FATE! Turns it’s deadly wheel
Judgement day is closing in
but still I cannot feel:

REMORSE! Is for the weak
I stand silent while they speak,
their accusations are all:

LIES! Spread by preaching men
I’m on trial for being who I am
And praising the Gods of my native land

I will stand firm, I refuse to kneel
The fury in me is divine
My dark grave awaits,
my fate is revealed
But I’m not afraid to die

DEATH! The day to die is here
The sun rides high on the northern sphere
And the executioner sharpens his:

AXE! Shines in the sun
I smile when they tie me down
And hear the sound of the falling blade
Death! Sweet death, relieve me from this world
Death! Sweet death, relieve me, relieve:

So death finally came to him
The pagan man could not be turned
He faced death with a grin
Now his head rests in the dust

The proud man stood firm,
he refused to kneel
The fury in him was divine
Now he is dead, his fate has been sealed
He’s brought to Golden Hall up high

Una furia divina

La morte si avvicina
So che è vero ma non ho paura
So che non posso sfuggire al mio:

DESTINO! Gira la ruota mortale
Il giorno del giudizio si sta avvicinando
ma ancora non riesco a sentire:

RIMORSO! è per i deboli
Resto in silenzio mentre loro parlano
le loro accuse sono tutte:

BUGIE! diffuse dai predicatori
Sono sotto processo per essere quello che sono
e per pregare gli Dei della mia terra natale

Starò fermo, mi rifiuto di inginocchiarmi
La furia in me è divina
La mia tomba oscura attende,
il mio destino è compiuto
Ma io non ho paura di morire

MORTE! È arrivato il giorno per morire
Il sole vola alto sulla sfera del nord
e il boia affila la sua:

ASCIA! Brilla nel sole
sorrido quando mi legano
e sento il suono della lama che cade
Morte! Dolce morte, liberami da questo mondo
Morte! dolce morte, liberami, dammi sollievo

Quindi la morte finalmente venne da lui
L’uomo pagano che non poteva essere convertito
Ha affrontato la morte con un sorriso
Ora la sua testa riposa nella polvere

L’uomo fiero stava fermo,
si rifiutò di inginocchiarsi
La furia di lui era divino
Ora è morto, il suo destino si è compiuto
Lui è andato nella Sala dorata lassù in alto

Tags: - 68 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .