A light in the dark – Metal Church

A light in the dark (Una luce nel buio) è la traccia che apre e che dà il nome all’ottavo album dei Metal Church, pubblicato il 27 giugno del 2006.

Formazione Metal Church (2006)

  • Ronny Munroe – voce
  • Kurdt Vanderhoof – chitarra, tastiere
  • Jay Reynolds – chitarra
  • Steve Unger – basso
  • Jeff Plate – batteria

Traduzione A light in the dark – Metal Church

Testo tradotto di A light in the dark (Munroe, Vanderhoof) dei Metal Church [SPV]

A light in the dark

Shadows in a dark place
lurk inside the walls
Hiding from daylight hiding from us all
Windows of a past life,
reflections hard to find
Memories of lost days,
etch their place in time
Anger and frustration,
diseases of the mind
Just like the evils,
the evils of mankind
Submerged and frozen,
in this icy hell
Reaching for tomorrow,
what will the fortune tell?

Light trascends into our memory,
dark descends upon the misery
When soulless spirits
grasp the beating heart
Remember there is a light in the dark

Blessed our
the visions of ones who have dared
Healing the masses
with the cross they bare
The dawn of creation is where it begins
The privilege of power
gives privilege to sin

Screaming for some sanity,
drift like a lost soul
Curse on all humanity,
the world’s lost control
Inside out reality,
we’re victims of a crime
Innocence has since been lost,
we’ve all been left behind

Una luce nel buio

Ombre in un posto buio
si celano all’ interno dei muri
Si nascondo dalla luce del sole, da tutti noi
Finestre di una vita passata,
riflessi difficili da scovare
Memorie dei giorni perduti,
delinea il loro posto nel tempo
Rabbia e frustrazione,
malattie mentali
Proprio come i mali,
i mali dell’umanità
Sommerso e congelato,
in questo inferno di ghiaccio
Cercando di raggiungere il domani,
cosa dirà la sorte?

La luce trascende alla nostra memoria,
il buio discende sulla miseria
Quando spiriti senz’anima
ghermiscono il battito cardiaco
Ricordati che c’ è una luce nel buio

Benedetto il nostro,
le visioni di coloro che hanno osato
Curando le masse
con la croce da loro spogliata
L’ alba della creazione è dove comincia
Il privilegio del potere
conferisce il privilegio per il peccato

Urlando per un po’ di salute mentale,
trascinati come un’anima dannata
Maledizione su tutta l’umanità,
il mondo è fuori controllo
Realtà alla rovescio,
siamo vittime di un crimine
Da allora l’innocenza è andata persa,
ci hanno lasciati tutti indietro

Tags: - 82 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .