Across the universe – Scorpions

Across the universe (Attraverso l’universo) è la traccia numero dieci di Comeblack degli Scorpions, pubblicato il 4 novembre del 2011. Il brano è una cover della canzone dei Beatles inserita nell’album nell’album Let It Be del 1969. La frase Jai guru deva om è in sanscrito ed è un frammento di testo sacro che può avere molte interpretazioni, ma è vagamente tradotta come “saluti al Guru”.

Formazione Scorpions (2011)

  • Klaus Meine – voce
  • Rudolf Schenker – chitarra
  • Matthias Jabs – chitarra
  • Paweł Mąciwoda – basso
  • James Kottak – batteria

Traduzione Across the universe – Scorpions

Testo tradotto di Across the universe (John Lennon, Paul McCartney) degli Scorpions [Sony]

Across the universe

Words are flowing out
like endless rain into a paper cup,
They slither while they pass
They slip away across the universe
Pools of sorrow,
waves of joy are drifting through my open mind,
Possessing and caressing me.
Jai guru deva om

Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world

Images of broken light which dance
before me like a million eyes,
Thay call me on and on across the universe.
Thoughts meander like a restless wind
inside a letter box,
They tumble blindly as they make
their way across the universe.
Jai guru deva om.

Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world

Sounds of laughter shades of love
are ringing through my open ears,
Inciting and inviting me.
Limitless undying love which shines
around me like a million suns,
It calls me on and on across the universe.
Jai guru deva om.

Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world
Nothing’s gonna change my world

Jai guru deva om,
Jai guru deva om,
Jai guru deva om.

Attraverso l’universo

Le parole stanno scivolando fuori
come una pioggia infinita in una tazza di carta
Scivolano mentre passano
Scivolano via attraverso l’universo
Pozze di dolore,
onde di gioia alla deriva nella mia mente aperta
possedendomi e accarezzandomi
Jai guru deva om

Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo

Immagini di luci spezzate danzano
davanti a me come milioni di occhi
Mi chiamano attraverso l’universo
Pensieri vagano come un vento irrequieto
dentro una cassetta della posta
Cadono alla cieca mentre seguono
la propria strada attraverso l’universo
Jai guru deva om.

Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo

Suoni delle ombre ridenti dell’amore
fischiano attraverso le mie orecchie aperte
Incitandomi e invitandomi
Amore senza limite e senza fine che splende attorno a me come un milione di soli
Mi chiama attraverso l’universo
Jai guru deva om.

Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo
Niente cambierà il mio mondo

Jai guru deva om,
Jai guru deva om,
Jai guru deva om.

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .