After all (the dead) – Black Sabbath

After all (the dead) (Dopo tutto, il morto) è la traccia numero due del sedicesimo album dei Black Sabbath, Dehumanizer, pubblicato il 22 giugno del 1992.

Formazione Black Sabbath (1992)

  • Ronnie James Dio – voce
  • Tony Iommi – chitarra
  • Geezer Butler – basso
  • Vinny Appice – batteria
  • Geoff Nicholls – tastierea

Traduzione After all (the dead) – Black Sabbath

Testo tradotto di After all (the dead) (Butler, Dio, Iommi) dei Black Sabbath [I.R.S. Records]

After all (the dead)

What do you say to the dead
Will you forgive me for living
Can’t believe the things that they said
Wonderful day for a killing
It’s killing me

What do they do with your soul
Is it just lying there busted
When did you lose all control
Is there someone to be trusted
With my mind

Oh there’s insufficient evidence
Of what just might come after
But sometimes out of nowhere
There’s demented sounds of laughter

Are we all haunted by
The ghost – imagination
It just can’t be
I’ve seen them there
Howling at the moon

Is it just me
Or does somebody else believe this
Well I’m not alone
And I’m not afraid
There’s just one way to see

After all…
After all…
After all…

What do you say to the dead
Is there a place where it’s burning
It says in a book I once read
Yes there’s a chance of returning
Turn to me

The fundamental principles
Say nothing of forever
But those are voices that I hear
Or I’m just not so clever

It can’t be me
I know somebody else believes this
Well I’m not alone
I’m not afraid
Just one way to see

After all…

Dopo tutto (il morto)

Che cosa hai detto al morto?
Mi perdonerai per vivere?
Non puoi credere nelle cose che hanno detto
Meraviglioso giorno per un omicidio
Mi sta uccidendo

Che cosa fanno con la tua anima?
Sta solo giacendo lì stordita?
Quando hai perso il controllo?
C’è qualcuno a cui confidare
a miei pensieri?

Oh ci sono prove insufficienti
di quello che potrebbe venire dopo
ma qualche volta fuori dal nulla
ci sono i suoni di risate folli

Siamo tutti cacciati
da un fantasma – immaginazione
Non può essere
Io li ho visti lì
ululare verso la luna

Sono solo io
o qualcun’altro ci crede?
Non sono da solo
Non ho paura
C’è un modo di vedere

Dopo tutto…
Dopo tutto…
Dopo tutto…

Che cosa hai detto al morto?
C’è un posto dove sta bruciando?
C’è scritto in un libro che ho letto
Si, c’è una possibilità di ritorno
girati verso di me

I principi fondamentali
non dicono niente per sempre
ma quelle che sento sono voci
oppure non sono molto sveglio

Non posso essere io
Io so che c’è qualcun’altro che ci crede
Non sono da solo
Non ho paura
C’è un modo di vedere

Dopo tutto…

Tags: - 76 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .