Apparition – Fates Warning

Apparition (Apparizione) è la traccia numero cinque del secondo album dei Fates Warning, The Spectre Within pubblicato il 15 ottobre del 1985.

Formazione Fates Warning (1985)

  • John Arch – voce
  • Jim Matheos – chitarra
  • Victor Arduini – chitarra
  • Joe DiBiase – basso
  • Steve Zimmerman – batteria

Traduzione Apparition – Fates Warning

Testo tradotto di Apparition (Matheos, Arduini, Arch) dei Fates Warning [Metal Blade]

Apparition

When the stars are right and you’re alone
Take a journey
Lock the world up tight
Out of your mind

The hall beckons your presence
The doors open wide
You’re to decide to turn back
Deep the bowels of this black abyss
Compelled I just can’t resist it
Take me

Take me away
Take me away
I don’t wanna know
what’s deep within
Take me away

Drawing near someone passes through me
A silent entity never looking back
I won’t dare
Evil eyes staring through the walls of stone
I feared I travel not alone

Laughter’s echoes with the blatant wind
I have passed the threshold deep within me

Take me away
Take me away
I don’t wanna know
what’s deep within
Take me away

A voice of thunder said turn back
The Tabernacle is forbidden
No mortal dares to enter here
I want to know

Flame is burning center
of a fountain yearning waters
Spring eternal
Spiritual water
Physical fire
Above the center is sky
Cold, cold neverness
Just vastness filled
with stars upon stars

In the four corners of life
are the golden mirrors
Reflecting what you are
and what you are to be

In the first is a young boy
White dove in his hand
In the second is
a warrior in armor
In the third is an old man
gold watch in his hand
Fourth and last
No reflection at all
No reflection at all
No reflection at all

“Waters rise toward
physical fire” voice says
Tabernacle is forbidden
Never looking back
I don’t dare
If the water touches the flame
Forever in darkness
Yes, I’ll remain

White dove flies
from the young boys hand
Through the mirror of the old man
Only way out

Take me away
Take me away
I don’t wanna know
what’s deep within
Take me away

Take me away
Take me away
I don’t wanna know
what’s deep within
Take me away

Apparizione

Quando son gl’astri favorevoli e tu sei solo
Prendi parte ad un viaggio
Rinchiudi austero il mondo
Lungi dalla tua mente

L’atrio richiama la tua presenza
Spalancati son i battenti
Sei in procinto di decider se tornar indietro
Nelle profonde viscere di questo buio abisso
Sottomesso non posso resistergli
Prendimi

Portami via
Portami via
Non voglio conoscer
ciò che si cela nelle profondità
Portami via

Avvicinandomi qualcuno m’attraversa
Una tacita entità che mai si guarda indietro
Non oserò
Inique orbite che scrutan oltre le mura di pietra
Temevo di non viaggiare solo

Echi d’una risata mista alla palpabile brezza
Io superai la soglia nei meandri dell’anima mia

Portami via
Portami via
Non voglio conoscer
ciò che si cela nelle profondità
Portami via

Una voce di tuono m’ordinò di voltarmi
Proibito è l’accesso al Tabernacolo
Nessun mortale osa metterci piede
Io bramo comprendere

La fiamma arde al centro
d’una fontana avida d’acqua
Eterna primavera
Acqua spirituale
Fuoco fisico
Al di sopra del centro v’è il cielo
Fredda, fredda improbabilità
Semplicemente un’enormità
riempita di stelle su stelle

Nei quattro cantoni della vita
vi sono degl’aurei specchi
Che rifletton ciò che tu sei
e ciò che sarai

Al primo cantone v’è un fanciullo
Una bianca colomba in mano
Nel secondo cantone v’è
un guerriero in armatura
Nel terzo cantone v’è un vecchio
con un orologio d’oro in mano
Nel quarto ed ultimo
Non v’è più alcun riflesso
Non v’è più alcun riflesso
Non v’è più alcun riflesso

“Le acque sorgon di fronte
ad un fuoco fisico” dice una voce
Proibito è l’accesso al Tabernacolo
Che mai si guarda indietro
Io non oso
Se l’acqua sfiora la fiamma
Per sempre nelle tenebre
Sì, io rimarrò

La bianca colomba vola lontano
dalla mano del fanciullo
Lungo lo specchio del vecchio
Una sola via d’uscita

Portami via
Portami via
Non voglio conoscer
ciò che si cela nelle profondità
Portami via

Portami via
Portami via
Non voglio conoscer
ciò che si cela nelle profondità
Portami via

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 53 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .