Bay of Pigs – Machine Head

Bay of Pigs (Baia dei Porci) è la traccia numero sette del secondo album dei Machine Head, The more things change… pubblicato il 25 marzo del 1997. Il testo tratta del famoso sbarco nella Baia dei Porci del 1961, un tentativo da parte di rifugiati politici cubani e soldati di ventura pagati dalla CIA per invadere e soggiogare la costa Sud-Orientale di Cuba e poi rovesciare la tirannide di Fidel Castro. Inutile dire che l’operazione fu un totale fallimento. I costi della sconfitta furono di  4.400.000 dollari e ne conseguì lo smacco della propaganda di John Fitzgerald Kennedy.

Formazione Machine Head (1997)

  • Robert Flynn – voce, chitarra
  • Logan Mader – chitarra
  • Adam Duce – basso
  • Dave McClain – batteria

Traduzione Bay of Pigs – Machine Head

Testo tradotto di Bay of Pigs (Flynn, Mader, Duce, McClain) dei Machine Head [Roadrunner]

Bay of Pigs

I gotta rise,
I’m sick of your lies
And I won’t be
your scapegoat now
Ain’t gonna bend and won’t ‘til the end
Understand on my word I vow

A pig, a pig,
that’s all you’ll ever be
Refuse to cower to the swine
I’m sick of it
at the end of my wits
Next time you fuck with mine
I’m gonna snap like I never have before

Your law’s the flaw
upon this nation
Your lies despised
by generations
Your law’s the flaw
upon this nation
Your lies despised
by generations

I got a friend
might not walk again
And your laws
never helped at all
Go fuck your clause,
your probable cause
Power trippin’ above us tall

Afraid, afraid
and so you better be
‘Cause when I call you’re not around
Serve and protect
and give some respect
Next time that you shake me down
I’m gonna snap like I never have before

Your law’s the flaw
upon this nation
Your lies despised
by generations
Your law’s the flaw
upon this nation
Your lies despised
by generations

Your lies despised
Your law’s the flaw
Upon this nation
Upon this nation
Upon this nation
Your lies despised
by generations

Baia dei Porci

Io sto per insorgere,
sono disgustato dalle tue menzogne
E non voglio essere nuovamente
il tuo capro espiatorio
Non sarò a te supino e sarà così sino alla fine
Comprendi la mia parola su cui pongo giuramento

Un maiale, un maiale,
è quello che tu sei sempre stato
Mi rifiutai di indietreggiare tra i porci
Sono nauseato  per il fatto
che non so dove sbattere la testa
La prossima volta tu fotterai con me
Io ti spezzerò come mai ho fatto prima d’ora

La tua legge è la deformità
sul tessuto di questa nazione
Le tue menzogne sono disprezzate
da generazioni
La tua legge è la deformità sul tessuto
di questa nazione
Le tue menzogne sono disprezzate
da generazioni

Io ho un compagno
che mai più potrà camminare
E le tue leggi di sicuro
non sono mai state di alcun beneficio
Vada a fanculo la tua clausola,
sei tu probabilmente la causa
Per cui il potere tutti ci sovrasta

Terrorizzato, terrorizzato
e faresti meglio ad esserlo pure tu
Perché quando ti richiamo
tu non ti fai vedere in giro
Servi e proteggi e dimostra un po’ di rispetto
La prossima volta che mi scuoti
Io ti spezzerò come mai ho fatto prima d’ora

La tua legge è la deformità
sul tessuto di questa nazione
Le tue menzogne sono disprezzate
da generazioni
La tua legge è la deformità
sul tessuto di questa nazione
Le tue menzogne sono disprezzate
da generazioni

Le tue menzogne sono disprezzate
La tua legge è la deformità
Sul tessuto di questa nazione
Sul tessuto di questa nazione
Sul tessuto di questa nazione
Le tue menzogne sono disprezzate
da generazioni

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 147 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .