Beneath the remains – Sepultura

Beneath the remains (Al di sotto dei resti) è la traccia che apre e che da il nome al terzo album in studio dei Sepultura, pubblicato il 5 settembre del 1989.

Formazione Sepultura (1989)

  • Max Cavalera – voce, chitarra
  • Andreas Kisser – chitarra
  • Paulo Jr. – basso
  • Igor Cavalera – batteria

Traduzione Beneath the remains – Sepultura

Testo tradotto di Beneath the remains (Kisser, M.Cavalera) dei Sepultura [Roadrunner]

Beneath the remains

In the middle of a war
that was not started by me
Deep depression
of the nuclear remains
I’ve never thought of,
I’ve never thought about
This happens to me
Proliferations of ignorance
Orders that stand to destroy
Battlefields and slaughter
Now they mean my home and work

Who has won?
Who has died?

Beneath the remains
Cities in ruins
Bodies packed on minefields
Neurotic game of life and death
Now I can feel the end
Premonition about my final hour
A sad image of everything
Every thing’s so real

Who has won?
Who has died?

Everything happened so quickly
I felt I was about
to leave hell
I’ll fight for myself, for you
But so what?

To feel a deep hate
To feel scared
But beyond that
To wish being at an end

Clotted blood
Mass mutilation
Hope for the future
Is only utopia

Mortality, insanity, fatality
You’ll never want to feel
what I’ve felt
Mediocrity, brutality and falsity
It’s just a world
against me

Cities in ruins
Bodies packed on minefields
Neurotic game of life and death
Now I can feel the end
Premonition about my final hour
A sad image of everything
Every thing’s so real

Who has won?
Who has died,
Beneath the remains?

Al di sotto dei resti

Nel cuore di un conflitto armato
che non aveva alcuna origine da me
Una depressione abissale
delle scorie nucleari
Non ci avevo mai fatto caso,
non ci avevo mai riflettuto
Questo mi tocca personalmente
La proliferazione dell’ignoranza
ordina di resistere per spazzare via
I campi di battaglia e il macellaio
Ora sono diventati la mia casa e il mio scopo

Chi ha vinto?
Chi è morto?

Al di sotto dei resti
Metropoli in rovina
Cadaveri gremiti sui campi minati
Un gioco ossessivo di vita e morte
Ora posso presagire la fine
Una premonizione sulla mia ultima ora
Una mesta parvenza d’ogni cosa
Ogni ente è così reale

Chi ha vinto?
Chi è morto?

Tutto è avvenuto così in fretta
che Mi sento come se fossi
in procinto di lasciarmi gli inferi alle spalle
Lotterò per la mia incolumità, per la tua
Ma allora?

Per sentire un odio profondo
Per sentirsi terrorizzati
Ma oltre a questo
Per desiderare l’esistenza di una fine

Coagulo di sangue
Mutilazione di massa
Una speranza per l’avvenire
é tutto solo un’utopia

Mortalità, follia, fatalità
Non vorrai mai sperimentare
sulla pelle ciò che ho provato io
Mediocrità, brutalità e falsità
é solamente un universo mondo
schierato contro di me

Metropoli in rovina
Cadaveri gremiti sui campi minati
Un gioco ossessivo di vita e morte
Ora posso presagire la fine
Una premonizione sulla mia ultima ora
Una mesta parvenza d’ogni cosa
Ogni ente è così reale

Chi ha vinto?
Chi è morto,
Al di sotto dei resti?

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags:, - 670 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .