Blind bleeding the blind – Carcass

Blind bleeding the blind (Il cieco che dissangua il cieco) è la traccia numero otto del quarto album dei Carcass, Heartwork pubblicato il 18 ottobre del 1993.

Formazione Carcass (1993)

  • Jeff Walker – voce, basso
  • Michael Amott – chitarra
  • Bill Steer – chitarra
  • Ken Owen – batteria

Traduzione Blind bleeding the blind – Carcass

Testo tradotto di Blind bleeding the blind (Walker, Steer) dei Carcass [Earache Records]

Blind bleeding the blind

Parched with thirst
Our cup over floweth
With the crimson milk of human blindness
In channel towers of ivory besieged
The bones of subjugation are picked clean

In barren decadence
Tears are the only affluence
Welling eyes are indifferent
As the blind bleed

Blood and tears
Out damn spot out
The fruits of perpetual decay
Pouring the salts in open wounds
Out damn spot out
The scars remain
Will stay perpetual decay

Bloody hands never wash clean
Abject misery to bleed
Decadence to feed
Out damn spot out

Parched with thirst
How the other half die?
Void of compassion
Our cup runs dry
With a silver spoon
Born to dig communal graves
The only consecration
The economics of pain

In barren decadence
Tears are the fuel of affluence
Wells of blood run diffluent
A bitter harvest to reap

Blood and tears
Out damn spot out
The fruits of perpetual decay
Pouring the salts in open wounds
Out damn spot out
The scars remain
Will stay perpetual decay

Bloody hands never wash clean
Abject misery to bleed
Decadence to feed
Out damn spot

Bloody hands never wash clean
Abject misery to bleed
Decadence to feed
Out damn spot out

Yes, damn spot out

Il cieco che dissangua il cieco

Prosciugata dalla sete
La nostra tazza traboccante
Riempita di purpureo latte d’umana cecità
Nel canale torri d’avorio son assediate
Le ossa del soggiogamento son spolpate a lucido

Nella brulla decadenza
Le lacrime son l’unica ricchezza
Occhi sgorganti restan impassibili
Mentre il cieco sanguina

Sangue e lacrime
Lontani dalla dannata caccia
I frutti del perpetuo decadimento
Gettano sale sulle aperte ferite
Lontani dalla dannata caccia
Le cicatrici rimangono
Stagnerà il perpetuo decadimento

Mani insanguinate non verranno mai pulite
Abbietto squallore da dissanguare
Decadenza da nutrire
Lontani dalla dannata caccia

Prosciugata dalla sete
Come deperisce l’altra metà?
Oblio di compassione
La nostra tazza scorre arida
Con un cucchiaio d’argento
Forgiato per scavare fosse comuni
L’unica consacrazione
L’economia dell’afflizione

Nella brulla decadenza
Le lacrime son il carburante dell’opulenza
Pozzi di sangue scorron diffluenti
Un aspro raccolto da mietere

Sangue e lacrime
Lontani dalla dannata caccia
I frutti del perpetuo decadimento
Gettano sale sulle aperte ferite
Lontani dalla dannata caccia
Le cicatrici rimangono
Stagnerà il perpetuo decadimento

Mani insanguinate non verranno mai pulite
Abbietto squallore da dissanguare
Decadenza da nutrire
Lontani dalla dannata caccia

Mani insanguinate non verranno mai pulite
Abbietto squallore da dissanguare
Decadenza da nutrire
Lontani dalla dannata caccia

Sì, lontani dalla dannata caccia

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 178 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .