Blood on my hands – Demons & Wizards

Blood on my hands (Sangue sulle mie mani) è la traccia numero cinque dell’album omonimo di debutto dei Demons & Wizards, pubblicato l’8 febbraio del 2000. Il brano è ispirato dalla versione di Wagner della storia di Sigfrido, come raccontato nel ciclo dell’Anello del Nibelungo.

Formazione Demons & Wizards (2000)

  • Hansi Kürsch – voce
  • Jon Schaffer – basso, chitarra
  • Jim Morris – chitarra
  • Mark Prator – batteria

Traduzione Blood on my hands – Demons & Wizards

Testo tradotto di Blood on my hands (Schaffer, Kürsch) dei Demons & Wizards [SPV]

Blood on my hands

And as I bear my inner soul
I’ve kept it hidden and safe
Fulfill the god’s desire
To hold their waning flame
A sacred life

And what have started long ago
Is heading towards the end
There’s no easy way out
There’s blood on my hands
But I am sure in the end
I will prove I was right

Runes of a long forgotten time
Ancient spells in endless rhymes
Soon the other world appears
Roam to the ghostly river Rhine
Leave the misty shades behind
I can feel I’m getting near

By the ancient spirits’ rites
The old ghosts proclaim their rights
Still they’re lost in time

Lost in time
I wonder why
they’re lost in time
Lost in time

The curse lives on
Still chasing me
It’s always been there by my side
And it won’t let me out
A treacherous leaf
And a secret unsealed
It will cause deadly wounds

Roam to the ghostly realms at nights
To cleanse the dark shades of my mind
Leave the mortal world behind
Float to the endless streams of time
An eternal ray of light
Leave my mortal shape behind

By the ancient spirits’ rites
The old ghosts proclaim their rights
Still they’re lost in time

Lost in time
I wonder why
they’re lost in time
Lost in time

The blood on my hands you see
Cannot be washed away
I am chosen by destiny
To dwell in misery

By the ancient spirits’ rites
The old ghosts proclaim their rights
Still they’re lost in time

Sangue sulle mie mani

Ora porto alla luce la mia interiorità
L’ho tenuta nascosta e al sicuro
Soddisfo il desiderio di Dio
di tenere la loro fiamma, che si spegne pian piano
Una sacra esistenza

E ciò che è iniziato tanto tempo fa
sta ormai giungendo al termine
Non c’è una via semplice, fuori
C’è sangue sulle mie mani,
ma sono sicuro che, alla fine,
potrò provare che ero nel giusto

Rune di un tempo dimenticato da molto,
antichi incantesimi in rime senza fine
Presto l’altro mondo farà la sua comparsa
Vago intorno allo spettrale fiume Rhine
Mi lascio alle spalle le ombre nebbiose
Sento che mi sto avvicinando

Dai riti degli antichi spiriti
i vecchi fantasmi proclamano i loro diritti
Sono ancora perduti nel tempo

Perduti nel tempo
Mi chiedo perchè
siano ancora perduti nel tempo
Perduti nel tempo

La maledizione è ancora viva,
continua ad inseguirmi
È sempre stata con me, al mio fianco,
e non mi lascerà mai
Un foglio pericoloso
un segreto svelato,
causerà ferite mortali

Vago di notte per gli spettrali regni,
per purificare le nere ombre della mia notte
Mi lascio alle spalle la vita mortale
Galleggio nell’infinito flusso del tempo
Un eterno raggio di luce
Lascio alle spalle la mia forma mortale

Dai riti degli antichi spiriti
i vecchi fantasmi proclamano i loro diritti
Sono ancora perduti nel tempo

Perduti nel tempo
Mi chiedo perchè
siano ancora perduti nel tempo
Perduti nel tempo

Puoi vedere il sangue sulle mie mani
Non può essere lavato via
Sono stato scelto dal destino
per vivere nella miseria

Dai riti degli antichi spiriti
i vecchi fantasmi proclamano i loro diritti
Sono ancora perduti nel tempo

Tags:, - 191 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .