Breaking the chains – Dokken

Breaking the chains (Spezzare le catene) è la traccia che apre e che dà il nome all’album di debutto dei Dokken, pubblicato nel 1981 in Europa e il 18 settembre 1983 negli Stati Uniti.

Formazione Dokken (1981)

  • Don Dokken – voce
  • George Lynch – chitarra
  • Juan Croucier – basso
  • Mick Brown – batteria

Traduzione Breaking the chains – Dokken

Testo tradotto di Breaking the chains (Dokken, Lynch) dei Dokken [Carrere]

Breaking the chains

Sit there thinkin’
In your room
You feel the pressure
You’re goin’ crazy too
The walls around you
Closin’ in
You need a change

Claustrophobic
Feelin’ scared
You need somebody
But no one seems to care
A one way ticket
A change of pace
You’ve had enough
Can’t take no more

Breaking the chains around you
Nobody else can bind you
Take a good look around you
Now you’re breaking the chains

Got this letter
Came today
From my babe
Who left me yesterday
Said she loves
She’ll come back
She wants to try

I won’t let her
She’ll be upset
I know it’s better
Than somethin’ I’ll regret
She’s been dishonest
And insincere
I lost my mind
Twenty times a year

Breaking the chains around me
Nobody else can bind me
Take a good look around me
Now I’m breaking the chains

Woke up today
I’m alone
I look around
But baby you were gone
But I don’t mind
And I don’t worry
I will survive

I’m alone
Now that you’re gone
Don’t need nobody
To hold or tie me down
I broke the chains
So let me be
I’ve gotta be free

Spezzare le catene

Seduto lì a pensare
nella tua stanza
Senti la pressione
Stai diventando pazzo
Le parete attorno a te
si stanno avvicinando
Hai bisogno di un cambiamento

Claustrofobico
Una sensazione di paura
Hai bisogno di qualcuno
ma nessuno sembra preoccuparsi
Un biglietto di sola andata
Un cambiamento di ritmo
Hai avuto abbastanza
Non puoi prendere di più

Spezza le catene attorno a te
Nessun altro può legarti
Dai una occhiata intorno a te
Ora stai spezzando le catene

Ho ricevuto questa lettera
È arrivata oggi
dalla mia ragazza
che mi ha lasciato ieri
Dice che mi ama
Che ritornerà
Che vuole provare

Non glielo permetterò
Sarà sorpresa
Lo so che è meglio
di qualcosa che poi mi pentirò
Lei è stata disonesta
e ipocrita
Ho perso la testa
Venti volte all’anno

Spezzo le catene attorno a me
Nessun altro può legarmi
Dò una occhiata intorno a me
Ora sto spezzando le catene

Oggi mi sono svegliato
Sono solo
Mi guardo intorno
ma, baby, tu sei andata via
Ma non mi dispiace
e non mi preoccupo
Sopravviverò

Sono solo
adesso che te ne sei andata
Non ho bisogno di nessuno
che mi trattenga o mi vincoli
Ho spezzato le catene
Perciò lasciatemi esssere,
Io devo essere, libero

Tags:, - 3.289 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .