Broken – Sonata Arctica

Broken (Rotto) è la traccia numero otto del terzo album dei Sonata Arctica, Winterheart’s Guild, pubblicato il 21 febbraio del 2003.

Formazione Sonata Arctica (2003)

  • Tony Kakko – voce
  • Jani Liimatainen – chitarra
  • Marko Paasikoski – basso
  • Tommy Portimo – batteria
  • Mikko Härkin – tastiere

Traduzione Broken – Sonata Arctica

Testo tradotto di Broken (Kakko) dei Sonata Arctica [Spinefarm]

Broken

I was raised from a broken seed,
I grew up to be an unwanted weed.
Ever faster the time exceeds me,
little harder again to remember…you.

Held a torch for you,
when lightning struck me,
once again, hope
I died for the last time.
Only one I have a thing greater than you,
little light on the sky every night.

Morning dew on the field,
where I met you.
I was frozen a year,
couldn’t get through.
Got a sign, not a scar,
on my shoulder,
I am not quite the man you take me for…

Fell in love with the weakness within me.
Tried to force me the Ring and own me.
Guess you found what
you’d think would oblige me,
little version of me to consume you…

I’d give my everything to you,
follow you thru the garden of oblivion.
If only I could tell you everything,
the little things you’ll never dare to ask me…

Do you really know me? I might be a God.
Show me that you care and have a cry.
How do you see me?… as the one?
Can you see my blood
when I’m bleeding.
How can you love this exile,
and how could I desire you.
When my pain is my pain
and yours is too…

On this deadwinter’s night.
Darkness becomes this child.
Bless this night with a tear.
For I have none I fear…

Seven lifes of a man, passed before me.
Seven graves, one for every love I’ve had.
Only once I have broken my so called heart.
Only one made me see why they cry.

Will I learn how to be one of you someday?
Will I still feel the eyes that behold me.
Will I hear what you think, when you see me?
Will it tear me apart if you feel for me…

I’d give my everything to you,
follow you thru the garden of oblivion.
If only I could tell you everything,
the little things you’ll never dare to ask me…

Do you really know me?
I might be a God.
Show me that you care and have a cry.
How do you see me?… as the one?
Can you see my blood
when I’m bleeding.
How can you love this exile,
and how could I desire you.
When my pain is my pain
and yours is too…

On this deadwinter’s night.
Darkness becomes this child.
Bless this night with a tear.
For I have none I fear…

Rotto

Sono stato cresciuto da un seme rotto,
Sono cresciuto per essere un’erbaccia non voluta
Mai più veloce il tempo mi supera,
ancora un poco più difficile ricordare te

Tieni una torcia per te,
quando le luci mi hanno colpito
Ancora una volta, spero di essere
morto per l’ultima volta
Solo una ha una cosa più grande di te
La piccola luce nel cielo ogni notte

Rugiada del mattino sul campo
dove ti ho incontrata
Avevo congelato un anno,
non potevo farcela
Avevo un segno, non una cicatrice,
sulla mia spalla
Non sono per niente l’uomo che tu mi credi

Innamorata della debolezza dentro me
Hai cercato di forzarmi l’anello e possedermi
Penso che tu abbia trovato ciò che
pensi mi obbligherebbe
Piccola versione di me per consumarti

Darei tutto quello che ho per te,
ti seguirei attraverso il giardino dell’oblio
Se solo potessi dirti ogni cosa,
le piccole cose che non hai mai osato chiedermi

Mi conosci veramente? Potrei essere un Dio
Dimostrami che ti importa e che hai pianto
Come mi vedi? Come l’unico?
Puoi vedere il mio sangue
quando sto sanguinando?
Come puoi amare questo esilio,
e come potrei desiderarti
Quando il mio dolore é il mio dolore
e anche il tuo

In questa notte del Morto Inverno
L’oscurità diviene questo bambino
Benedici questa notte con una lacrima
Perché io non abbia nulla di cui aver paura

Sette vite d’un uomo, passarono prima di me
Sette tombe, una per ogni amore che ho avuto
Solo una volta ho spezzato il mio così detto cuore
Sono uno mi ha fatto vedere perché essi piangono

Imparerò come essere uno di voi un giorno?
Sentirò ancora gli occhi che mi osservano
Sentirò cosa pensi, quando mi vedi?
Mi strapperà lontano se tu provi per me

Darei tutto quello che ho per te,
ti seguirei attraverso il giardino dell’oblio
Se solo potessi dirti ogni cosa,
le piccole cose che non hai mai osato chiedermi

Mi conosci veramente?
Potrei essere un Dio
Dimostrami che ti importa e che hai pianto
Come mi vedi? Come l’unico?
Puoi vedere il mio sangue
quando sto sanguinando?
Come puoi amare questo esilio,
e come potrei desiderarti
Quando il mio dolore é il mio dolore
e anche il tuo

In questa notte del Morto Inverno
L’oscurità diviene questo bambino
Benedici questa notte con una lacrima
Perché io non abbia nulla di cui aver paura

Tags: - 2.097 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .