Burn – Deep Purple

Burn (Brucia) è la traccia che apre e che dà il nome all’ottavo album dei Deep Purple, pubblicato il 15 febbraio del 1974.

Formazione Deep Purple (1974)

  • David Coverdale – voce
  • Ritchie Blackmore – chitarra
  • Glenn Hughes – basso
  • Ian Paice – batteria
  • Jon Lord – tastiere

Traduzione Burn – Deep Purple

Testo tradotto di Burn (Blackmore, Lord, Paice, Coverdale) dei Deep Purple [EMI]

Burn

The sky is red, I don’t understand,
Past midnight I still see the land.
People are sayin’ the woman is damned,
She makes you burn with a wave of her hand.
The city’s a blaze, the town’s on fire.
The womans flames are reaching higher.
We were fools, we called her liar.
All I hear is burn!

I didn’t believe she was devils sperm.
She said, curse you all, you’ll never learn!
When I leave theres no return.
The people laughed till she said, burn!
Warning came, no one cared.
Earth was shakin,
we stood and stared.
When it came no one was spared.
Still I hear burn!

You know we had no time,
We could not even try.
You know we had no time.

You know we had no time,
We could not even try.
You know we had no time.

The sky is red, I dont understand,
Past midnight I still see the land.
People are sayin the woman is damned,
She makes you burn with a wave of her hand.
Warning came, no one cared.
Earth was shakin,
we stood and stared.
When it came no one was spared.
Still I hear burn!

Brucia

Il cielo è rosso, non capisco,
dopo mezzanotte posso ancora vedere la terra
La gente mormora che la Donna è dannata,
ti fa bruciare con l’ondeggiare della sua mano.
Il paese è di fuoco, la città è in fiamme
Le fiamme della Donna arrivano altissime.
Noi eravamo sciocchi, la chiamavamo bugiarda
Tutto ciò che sento è brucia!

Non credevo fosse sperma del diavolo
Disse, maledico tutti voi, non imparerete mai!
Quando parto non c’è nessun ritorno.
La gente rideva finchè ella disse: “Brucia!”
Giunse l’avvertimento ma a nessuno importava
La terra stava tremando,
noi ci fermammo impietritti e impauriti
Quando arrivò non risparmiò nessuno.
Ancora sento: Brucia!

Sai che non abbiamo tempo
Non potremmo nemmeno tentare,
lo sai che non abbiamo tempo.

Sai che non abbiamo tempo
Non potremmo nemmeno tentare,
lo sai che non abbiamo tempo.

Il cielo è rosso, non capisco,
dopo mezzanotte posso ancora vedere la terra
La gente mormora che la donna è dannata,
ti fa bruciare con l’ondeggiare della sua mano.
Giunse l’avvertimento ma a nessuno importava
La terra stava tremando,
noi ci fermammo impietritti e impauriti
Quando arrivò non risparmiò nessuno.
Ancora sento: Brucia!

Tags:, - 1.953 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .