Burning of Rome – Virgin Steele

Burning of Rome (Cry for Pompeii) (L’incendio di Roma – Piango per Pompei) è la traccia numero sette (la prima nella ristampa del 1997) del quarto album dei Virgin Steele, Age of Consent, pubblicato nell’ottobre del 1988.

Formazione Virgin Steele (1988)

  • David DeFeis – voce, tastiere
  • Ed Pursino – chitarra
  • Joe O’Reilly – basso
  • Joey Ayvazian – batteria

Traduzione Burning of Rome – Virgin Steele

Testo tradotto di Burning of Rome (D. DeFeis, E. Pursino) dei Virgin Steele [Noise]

Burning of Rome
(Cry for Pompeii)

Far from paradise
Where the winds of war
Are blowing freely
In my tired eyes
Run the bloody hosts
Of Ares’ slaughter
Face to face,
with fear and death and hate
Time to say goodbye,
draw your last breath
For I conquer

When I die
In your arms
One child born
To carry on

Darling don’t delay
For they’re rushing
From a thousand thrones now
Cry another day
When the memory
Brings you back the vision
Tonight I die, but my life is in you
On my way, but I want to touch you,
want to love you…

When I die
In your arms
One child born
To carry on

One nation, one kingdom, one child survives
One nation, one kingdom, one child survives
I’ll meet you again through
the eyes of our son
Remember to tell him
the price we had to pay
And cry for Pompeii, cry for Pompeii!

When I die
In your arms
One child born
To carry on

I’ll meet you again through
the eyes of our son
I’ll return
Open the gates,
I’m coming home tonight
Black tears will fall
and the flames will crack the sky
Oh I see you cry…
I’m calling you… open…
I’m coming home…

L’incendio di Roma
(Piango per Pompei)

Lontano dal paradiso
dove i venti di guerra
soffiano liberamente
Nei miei occhi stanchi
appaiono i sanguinosi ospiti
del massacro di Ares
Faccia a faccia,
con la paura e la morte e odio
È tempo di dire addio,
esala il tuo ultimo respiro
perchè io vinco

Quando morirò
Fra le tue braccia
Un bambino nascerà
per proseguire

Cara non ritardare
perchè stanno correndo
ora da un migliaio di troni
Piangi un altro giorno
Quando il ricordo
ti riporterà indietro la visione
Questa notte muio, ma la mia vita è in te
Per la mia strada, ma io voglio toccarti
voglio amarti…

Quando morirò
Fra le tue braccia
Un bambino nascerà
per proseguire

Una nazione, un regno, un bambino sopravvive
Una nazione, un regno, un bambino sopravvive
Ci incontreremo ancora attraverso
gli occhi di nostro figlio
Ricordati di dirgli
il prezzo che abbiamo dovuto pagare
e piangi per Pompei, piangi per Pompei!

Quando morirò
Fra le tue braccia
Un bambino nascerà
per proseguire

Ci incontreremo ancora attraverso
gli occhi di nostro figlio
Ritornerò
Aprite le porte,
stasera sto tornando a casa
Lacrime nere cadranno e
le fiamme spezzeranno il cielo
Oh, ti vedo piangere
Ti sto chiamando…apri…
sto tornando a casa…

Tags:, - 545 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .