Cemetery gates – Pantera

Cemetery gates (Cancelli del cimitero) è la traccia numero cinque e il secondo singolo del quinto album dei Pantera, Cowboys from Hell, pubblicato il 24 luglio del 1990. Cemetery Gates è inclusa nella colonna sonora del film horror del 1994 Il cavaliere del male. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Pantera (1990)

  • Phil Anselmo – voce
  • Dimebag Darrell – chitarra
  • Rex Brown – basso
  • Vinnie Paul – batteria

Traduzione Cemetery gates – Pantera

Testo tradotto di Cemetery gates (Anselmo, Darrell, Brown, Paul) dei Pantera [Atlantic]

Cemetery gates

Reverend, reverend,
Is this some conspiracy?
Crucified for no sins
Put an image, beneath me
What’s within my plans for life
It all seems so unreal
I’m a man, couldn’t have feel this world
Left in my misery

The reverend he turned to me
Without a tear in his eyes
It’s nothing new for him to see
I didn’t ask him why
I will remember
The love our souls had
Sworn to make
Now I watch the falling rain
All my mind can see
Now is your (face)

Well I guess
You took my youth
I gave it all away
Like the birth of a
New-found joy
This love would end in rage
And when she died
I couldn’t cry
The pride within my soul
You left me incomplete
Memories now unfold.

Believe the word
I will unlock my door
And pass the
Cemetery gates

Sometimes when I’m alone
I wonder aloud
If you’re watching over me
Some place far abound
I must reverse my life
I can’t live in the past
Then set my soul free

Belong to me at last
Through all those
Complex years
I thought I was alone

I didn’t care to look around
And make this world my own
And when she died
I should’ve cried
and spared myself some pain
Left me incomplete
All alone
as the memories still remain

The way we were
The chance to save my soul
And my concern is now in vain

Believe the word
I will unlock my door
And pass the
Cemetery gates

Cancelli del cimitero

Reverendo, reverendo
è una cospirazione?
Crocifisso senza peccato
Metti un immagine sotto di me
Quali progetti ho per la vita?
Sembra tutto così irreale
Sono un uomo, non posso sentire questo mondo
Abbandonato nella mia miseria

Il reverendo si voltò verso di me
Nemmeno una lacrima sul suo viso
Non era una novità quello che i suoi occhi videro
Non gli chiesi il perché
Ricorderò
L’amore che le nostre anime
Si erano giurate
Ora osservo la pioggia cadere fitta
E l’unica cosa che la mia mente riesce a vedere,
ora è il tuo (viso)

Credo
Che tu abbia rubato la mia gioventù
Io l’ho gettata via
Come la nascita di una
Rinnovata gioia
Questo amore si sarebbe tramutato in rabbia
E quando lei morì
Io non riuscii a piangere
L’orgoglio dentro la mia anima
Mi lasciasti incompleto
I ricordi adesso sono svelati

Credi alla parola
Io aprirò la mia porta
E passerò
I cancelli del cimitero

Talvolta quando sono solo
Mi chiedo ad alta voce
Se stai vegliando su di me
Da qualche luogo abbandonato
Devo cambiare la mia vita
Non posso vivere nel passato
Allora libera la mia anima

Diventa mia alla fine
Attraverso tutti quegli
Anni difficili (in cui)
Pensavo di non avere nessuno accanto

Senza nemmeno provare a guardarmi attorno
E rendere mio questo mondo
E quando lei morì
Avrei dovuto piangere
e risparmiarmi un po’ di dolore
Mi lasciasti incompleto
Completamente solo
mentre i ricordi rimangono ancora

Come eravamo
È ormai vana la possibilità di salvare la mia anima
e la mia preoccupazione adesso è inutile

Credi alla parola
Io aprirò la mia porta
E passerò
I cancelli del cimitero

Tags:, , - 14.916 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .