Civilisation collapse – Kreator

Civilisation collapse (Il crollo della civiltà) è la traccia numero cinque e il secondo singolo del tredicesimo album dei Kreator, Phantom Antichrist, pubblicato il primo giugno del 2012. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Kreator (2012)

  • Mille Petrozza – voce, chitarra
  • Sami Yli-Sirnio – chitarra
  • Christian Giesler – basso
  • Jürgen Reil – batteria

Traduzione Civilisation collapse – Kreator

Testo tradotto di Civilisation collapse (Petrozza) dei Kreator [Nuclear Blast]

Civilisation collapse

Let there be darkness
Let there be blood tonight
Let there be riots
Come start the fires tonight

Can’t you see our people
have got no choice
but to fight them back?
Can’t you see the change of consciousness
demands a total attack?
Total attack

Finally they’re swarming in
A long forgotten youth
The cause of inequality
A paradise for few
Superior, inferior
A vast insanity
When justice is tyranny
Anarchy is breaking out
Destruction marks their way
Burning temples turning into
Dark crypts of decay
The mighty are the fallen now
The weak are on the hunt
Battle on many fronts

There will be darkness
There will be blood tonight
Now let the riots begin
Convulsed by protest
At civilization collapse

Monumental terror
Spreading like a pestilence
From suburbs to the center
Of colossal arrogance
Cascade of aggression
Merely harvest seeds of hate
Storming the barricades
Cities of inception
Burn to ashes in one night
Imperators crying at
this grand historic sight
Entering a death spiral
tonight they see their fate
Doomed to reincarnate

There will be darkness
There will be blood tonight
Now let the riots begin
Convulsed by protest
At civilization collapse

Il crollo della civiltà

Lascia che ci sia l’oscurità
lascia che sia sangue stanotte
lascia che ci siano rivolte
vieni ad appiccare il fuoco stanotte

Non ti sembra che la nostra gente
non abbia altra scelta
che contrattaccare?
Non vedi che il cambiamento di consapevolezza
richiede un un attacco totale?
Un attacco totale

Brulicano finalmente
giovani a lungo dimenticati
il motivo di inequità
un paradiso per pochi
Superiore, inferiore
una pazzia estesa
quando la giustizia è tirannia
L’anarchia sta uscendo
La distruzione segna la loro via
Bruciare i templi rendendoli
buie cripte di decadenza
I potenti sono i caduti adesso
I deboli sono a caccia
Una battaglia su più fronti

Ci sarà oscurità
ci sarà sangue stanotte
dai ora inizio alle rivolte
provocate dalla protesta
al crollo della civiltà

Un terrore monumentale
si diffonde come una pestilenza
dalle periferie al centro
di arroganza colossale
Una cascata di aggressioni
una mera raccolta di semi di odio
Assaltando le barricate
Città dell’inizio
inceneriscono in una notte
Gli imperatori piangono a
questo grande e storico spettacolo
Entrando in una spirale di morte
stanotte vedranno il loro destino
condannati alla reincarnazione

Ci sarà oscurità
ci sarà sangue stanotte
dai ora inizio alle rivolte
provocate dalla protesta
al crollo della civiltà

Tags:, - 435 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .