Cliffs of Gallipoli – Sabaton

Cliffs of Gallipoli (Le scogliere di Gallipoli) è la traccia numero sette del quinto album dei Sabaton, The Art of War, pubblicato il 28 luglio del 2008. Cliffs of Gallipoli parla dello sbarco di Gallipoli (Turchia) durante la I guerra mondiale.

Formazione Sabaton (2008)

  • Joakim Brodén – voce
  • Rickard Sundén – chitarra
  • Oskar Montelius – chitarra
  • Pär Sundström – basso
  • Daniel Mullback – batteria
  • Daniel Mÿhr – tastiere

Traduzione Cliffs of Gallipoli – Sabaton

Testo tradotto di Cliffs of Gallipoli (Brodén) dei Sabaton [Nuclear Blast]

Cliffs of Gallipoli

Hear them whisper,
voices from the other side
Hear them calling
former foes now friends
are resting side by side

They will never leave our hearts or fade away
live forever
they were far to you
to die in such a way

How many wasted lives
how many dreams did fade away
broken promises
they won’t be coming home

Oh mothers wipe your tears
your sons will rest a million years
found their peace at last
as foe turned to friend
and forgive
And they knew they’d die

Gallipoli
Left their letters in the sand
Such waste of life
Gallipoli
Dreams of freedom turned to dust

Hell is waiting where
the ocean meets the sand
Cliffs of burden
where the soldiers rushed
into a certain death

At the shoreline
Blood of heroes stains the land
light a candle
One for each of them
who fought and died in vain

There is no enemy
There is no victory
Only boys who lost
their lives in the sand
Young men were sacrificed
Their names are carved
in stone and kept alive
and forever we will honour the memory of them
And they knew they would die

Gallipoli
Left their letters in the sand
Such waste of life
Gallipoli
Dreams of freedom turned to dust

Oh mothers wipe your tears
your sons will rest a million years
found their peace at last
as foe turned to friend
and forgive
And they knew they’d die

Gallipoli
Left their letters in the sand
Such waste of life
Gallipoli
Dreams of freedom turned to dust

Le scogliere di Gallipoli

Sentiteli sussurare
voci dall’altro lato
Sentiteli sussurrare
ex nemici ora amici
stanno riposando fianco a fianco

Non lascieranno mai i nostri cuori o svaniranno
Vivranno per sempre
Sono andati lontai da te
per morire in questo modo

Quanti vite sprecate
quanti sogni svaniti
promesse non mantenute
Loro non torneranno a casa

Oh madri, asciugare le vostre lacrime
i vostri figli riposeranno in eterno
finalmente hanno trovato la pace
come un nemico si trasforma in amico
e perdona
sapevano che sarebbero morti

Gallipoli
hanno lasciato le loro lettere nella sabbia
quante vite sprecate
Gallipoli
I sogni di libertà si sono ridotti in polvere

L’inferno è in attesa dove
l’oceano incontra la sabbia
Una scogliera da caricare
dove i soldati corrono
verso la morte certa

Sulla battigia
sangue di eroi macchia la terra
Accendi una candela
una per ciascuno di quelli
che combatterono e morirono invano

Non vi è alcun nemico
Non cìè vittoria
solo ragazzi che persero
la loro vita sulla sabbia
Giovani uomini sono stati sacrificati
I loro nomi scolpiti
nella pietra e mantenuti in vita
e per sempre onoreremo la loro memoria
e sapevano che sarebbero morti

Gallipoli
hanno lasciato le loro lettere nella sabbia
quante vite sprecate
Gallipoli
I sogni di libertà si sono ridotti in polvere

Oh madri, asciugare le vostre lacrime
i vostri figli riposeranno in eterno
finalmente hanno trovato la pace
come un nemico si trasforma in amico
e perdona
sapevano che sarebbero morti

Gallipoli
hanno lasciato le loro lettere nella sabbia
quante vite sprecate
Gallipoli
I sogni di libertà si sono ridotti in polvere

Tags:, , - 1.824 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .