Cold as perfection – Fleshgod Apocalypse

Cold as perfection (Freddo come la perfezione) è la traccia numero cinque del quarto album dei Fleshgod Apocalypse, King, pubblicato il 5 febbraio del 2016. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Fleshgod Apocalypse (2016)

  • Tommaso Riccardi – voce, chitarra
  • Cristiano Trionfera – chitarra
  • Paolo Rossi – basso
  • Francesco Paoli – batteria
  • Francesco Ferrini – pianoforte

Traduzione Cold as perfection – Fleshgod Apocalypse

Testo tradotto di Cold as perfection dei Fleshgod Apocalypse [Nuclear Blast]

Cold as perfection

In this passing world
There’s no time to regret
Life’s too fast to fold
So why lie to yourself
‘cause there’s nothing more
“Can’t you see my light?”
That what mirrors behold
“Don’t speak, let me shine bright”
You, my flower blown
by the whispers of age
Beauty in the storm
that relentlessly fades

Cold through the winter of life
Pulled down below into an ocean of lies
My withering rose

What a dreadful curse
Cast by nature on life
Nothing lasts forever
Can’t turn back
the hands of time
Like a grain of sand
Pray for me my Lord
In its hourglass awaits
“For the burden I hold”
For the very end when all torments decay
And the vanity will leave your heart in peace

“My lady listen to your beloved King
I can see your eyes are now scared
And veiled by the mist of despair
Do not be conquered by your own fears
Don’t let the illusion
of perfection seduce you
Or you will be lost forever”

Desperate while my youth fades away
Sorrow is dragging my soul down
There’s no word you can say to save me
My love

Freddo come la perfezione

In questo mondo che passa
Non c’è tempo per rammaricarsi
La vita è troppo veloce da abbracciare
Quindi perché mentire a se stessi
Perché non c’è niente di più
“Non riesci a vedere la mia luce?”
quella che lo specchio osserva
“Non parlare, lasciami brillare”
Tu, il mio fiore spazzato
dai sussurri dell’età
La bellezza nella tempesta
che svanisce inesorabilmente

Freddo durante l’inverno della vita
Tirato giù sotto un oceano di bugie
La mia rosa appassita

Che terribile maledizione
Lanciata dalla natura della vita
Niente dura per sempre
Non puoi far tornare indietro
le lancette del tempo
come un granello di sabbia
prega per me mio signore
nella sua clessidra attende
“Per l’onere che sostengo”
Per la fine quando finiscono tutti i tormenti
e la vanità lascerà il cuore in pace

“Mia signora ascolta il tuo amato Re
Posso vedere i tuoi occhi e sono spaventati
e velati da un velo di disperazione
Non essere conquistata dalle tue paure
Non lasciare che l’illusione
della perfezione ti seduca
o sarai perduta per sempre”

Disperato mentre la mia giovinezza svanisce
Il dolore trascina in basso la mia anima
Non ci sono parole che puoi dire per salvarmi
Amore mio

Tags:, - 282 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .