Criminal – Disturbed

Criminal (Criminale) è la traccia numero dieci del quarto album dei Disturbed, Indestructible, pubblicato il 3 giugno del 2008.

Formazione dei Disturbed (2008)

  • David Draiman – voce
  • Dan Donegan – chitarra
  • John Moyer – basso
  • Mike Wengren – batteria

Traduzione Criminal – Disturbed

Testo tradotto di Criminal (Draiman, Donegan, Moyer, Wengren) dei Disturbed [Reprise]

Criminal

(Malevolent criminal, I)
(When the vision paints my mind)
(Cross the invisible line)
(And you’ll be paid in kind)

(Malevolent criminal, I)
(When the vision paints my mind)
(Cross the invisible line)
(And you’ll be paid in kind)

HIT IT!
HA HA
HA HA
HA HA

Criminal
The suffering
It makes me think like a
Criminal
The suffering
When we’re alone
Criminal
The suffering
It makes me feel like a
Criminal
The suffering
When we’re alone

Typical enough for me
That I burn inside in agony
What power will enable me
TO bury my vision

The hunger coming over me
As I learn to hide the agony
To make a final remedy
To close the door once and for all

In a world that I don’t want to know
With a message that I never want to send
To be free from all of this
I want you to quicken my end
Don’t tell me I can not go
With a wound that refuses to mend
Deliver me from all of this
I want you to quicken my end

(it seems the whole experience is)
Terrible and crippling
The pain is much more than
Physical beyond belief
When we’re alone

Typical enough for me
And I burn inside in agony
What power will enable me
To make this decision

Despair has fallen over me
No way to hide the agony
Embracing my calamity
To save myself once and for all

In a world that I don’t want to know
With a message that I never want to send
To be free from all of this
I want you to quicken my end
Don’t tell me I can not go
With a wound that refuses to mend
Deliver me from all of this
I want you to quicken my end

Now you want to know
You want a name
You want to call me motherfucker
Now you want to know
You want a name
You want to say it doesn’t matter

Now you want to know
You want a name
You want to call me motherfucker
Now you want to know
You want a name
You want to say it doesn’t matter now

Now you wanna know
Now you wanna name
Now you wanna place
Now you wanna time
Now you want it all

Now you wanna know
Now you wanna name
Now you wanna place
Now you wanna time
Now you want it all
Now

In a world that I don’t want to know
With a message that I never want to send
To be free from all of this
I want you to quicken my end

Don’t tell me I can not go
With a wound that refuses to mend
Deliver me from all of this
I want you to quicken my end

Don’t say that it isn’t so
I’m on a path that you’ll never comprehend
Set me free from all of this
I need you to quicken my end

Criminale

(Cattivo criminale, io)
(Quando la visione colora la mia mente)
(Attraversa la linea invisibile)
(E la pagherai molto cara)

(Cattivo criminale, io)
(Quando la visione colora la mia mente)
(Attraversa la linea invisibile)
(E la pagherai molto cara)

COLPISCILO
AH AH
AH AH
AH AH

Criminale
La sofferenza
Mi fa pensare come un
Criminale
La sofferenza
Quando siamo soli
Criminale
La sofferenza
Mi fa pensare come un
Criminale
La sofferenza
Quando siamo soli

Tipicamente abbastanza per me
Che brucio dentro in agonia
Che potere mi renderà capace
Di seppellire la mia visione

La fame mi sovrasta
Mentre imparo a nascondere l’agonia
A fare un ultimo rimedio
Per chiudere la porta ancora una volta per tutte

In un mondo che non voglio conoscere
Con un messaggio che non ho mai voluto inviare
Essere libero da tutto questo
Voglio che tu acceleri la mia fine
Non dirmi che non posso andare
Con una ferita che si rifiuta di richiudersi
Liberami da tutto questo
Voglio che tu acceleri la mia fine

(Sembra che l’intera esperienza sia)
Terribile e paralizzante
Il dolore è molto più che
Fisico oltre ogni convinzione
Quando siamo soli

Tipicamente abbastanza per me
Che brucio dentro in agonia
Che potere mi renderò capace
Di prendere questa decisione

La disperazione mi è caduta addosso
Nessun modo di nascondere l’agonia
Abbraccio la mia calamità
Per salvarmi ancora una volta per tutte

In un mondo che non voglio conoscere
Con un messaggio che non ho mai voluto inviare
Essere libero da tutto questo
Voglio che tu acceleri la mia fine
Non dirmi che non posso andare
Con una ferita che si rifiuta di richiudersi
Liberami da tutto questo
Voglio che tu acceleri la mia fine

Ora vuoi sapere
Vuoi un nome
Vuoi darmi del figlio di puttana
Ora vuoi sapere
Vuoi un nome
Vuoi dire che non importa

Ora vuoi sapere
Vuoi un nome
Vuoi darmi del figlio di puttana
Ora vuoi sapere
Vuoi un nome
Vuoi dire che non importa adesso

Ora vuoi sapere
Ora vuoi un nome
Ora vuoi un posto
Ora vuoi un orario
Ora vuoi tutto

Ora vuoi sapere
Ora vuoi un nome
Ora vuoi un posto
Ora vuoi un orario
Ora vuoi tutto
Ora

In un mondo che non voglio conoscere
Con un messaggio che non ho mai voluto inviare
Essere libero da tutto questo
Voglio che tu acceleri la mia fine

Non dirmi che non posso andare
Con una ferita che si rifiuta di richiudersi
Liberami da tutto questo
Voglio che tu acceleri la mia fine

Non dirmi che non è così
Sono su un sentiero che non comprenderai mai
Liberami da tutto questo
Ho bisogno che tu acceleri la mia fine

Tags: - 1.085 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .