Crypts of eternity – Slayer

Crypts of eternity (Cripte dell’eternità) è la traccia numero sei del secondo album degli Slayer, Hell Awaits, pubblicato nel marzo del 1985.

Formazione Slayer (1985)

  • Tom Araya – voce, basso
  • Kerry King – chitarra
  • Jeff Hanneman – chitarra
  • Dave Lombardo – batteria

Traduzione Crypts of eternity – Slayer

Testo tradotto di Crypts of eternity (Araya, King, Hanneman) degli Slayer [Metal Blade]

Crypts of eternity

Devious to those unknown
He walks below the land
Alluring victims to their death
Perish to the sand

Master of the blackened arts
Living his decree
Thrives amongst the Seven Gates
Searching for the keys

I have seen the darkened depths of Hell
Sorcery beyond the witches’ spell
Robbed the crypts of Death’s eternity
Killed the priest and cursed him endlessly

Chants of evil incantation
Fill the murky night
Free the Devil’s knights of Hell
Unleash their growing spite

Directing power forcibly
The fire of Hell is cast
Resurrect from crypts of Death
A demon from the past

I have seen the darkened depths of Hell
Sorcery beyond the witches’ spell
Robbed the crypts of Death’s eternity
Killed the priest and cursed him endlessly

Cringe with fear
Violate the unbroken seal of Hell
Death will come searching for
Your mere soul
Still you are eager to seek your fate
All that lie here are remains of Death

Grinding bones, screaming skulls
Broken by the lapse of time
Decay to powder, ashes to dust
Diminishing, disintegrating
Man’s soul and mind

Empty space
tracks throughout
I make my claim

Darkness covers the world
My Kingdom, my Domain

Cripte dell’eternità

È un deviato per gli sconosciuti
Cammina sotto la terra
Ammaliando le persone sino alla loro morte
Esse periscono fino a diventare sabbia

Padrone delle arti oscure
Che vive il suo decreto
Cresce vigoroso tra le sette porte
Cercando le chiavi

Ho visto le oscure profondità dell’Inferno
La stregoneria dietro le parole delle streghe
Ho derubato le cripte dell’eternità della morte
Ho ucciso il prete maledicendolo per sempre

Canti maligni vengono intonati
Riempiono la torbida notte
Liberano i diavoli, cavalieri dell’Inferno,
Che rilasciano il loro sputo crescente

Egli dirige potere con la sua forza
Il fuoco dell’inferno è mutato
Risorge dalle cripte della morte
Un demone dal passato

Ho visto le oscure profondità dell’Inferno
La stregoneria dietro le parole delle streghe
Ho derubato le cripte dell’eternità della morte
Ho ucciso il prete maledicendolo per sempre

Egli si rannicchia impaurito
Ha violato il mai spezzato sigillo dell’inferno
La morte arriverà
cercando la tua anima pura
Sei ancora desideroso di vedere il tuo destino
Tutto ciò che è rimasto sono rimasugli di morte

Ossa stridenti, teschi urlanti
Rotti dal decadimento del tempo
Diventano polvere da sparo, da ceneri a sabbia
Diminuendo, disintegrando
le anime e le menti dell’uomo

Uno spazio vuoto
che lascia il segno dentro e fuori
Faccio il mio richiamo

L’oscurità copre il mondo
Il mio regno, il mio dominio

Tags: - 311 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .