Dante’s Inferno – Iced Earth

Dante’s Inferno (L’inferno di Dante) è è l’ottava e ultima traccia del terzo album degli Iced Earth, Burnt Offerings, pubblicato il 18 aprile del 1995. Dante’s Inferno è ispirata al poema epico di Dante Alighieri, la Divina Commedia.

Formazione Iced Earth (1996)

  • Matthew Barlow – voce
  • Jon Schaffer – chitarra
  • Randall Shawver – chitarra
  • Dave Abell – basso
  • Rodney Beasley – batteria

Traduzione Dante’s Inferno – Iced Earth

Testo tradotto di Dante’s Inferno (Schaffer) degli Iced Earth [Century]

Dante’s Inferno

Through the fiery caverns we sail
Virgil at my side my guide and master
Questing through the nine plains of hell
Infernal wisdom shall fill my soul
Slowly now the days departing
The darkened air releases me
Frightening visions of my journey
Entrance me to limbo
I’m not free

Abandon all hope who enter here
Enter the gates, Charon awaits

Abandon all hope who enter here
For this is where all things are left behind
Every doubt and every cowardice must die
Souls of rage and anger whipping in despair

The souls that wail on this plain
pray for death
Denial is the reason for their suffering
Forever being stung by wasps
and demons breath
The blood and tears that fall
serve the maggots need

Descention, thrusting to the second plain
Minos judges as his tail twines
Lustful thoughts and greed whip
these wretched souls
A hurricane of hate mocks
their helpless pleas

Drifting now down deeper,
into eternal flames
Awake at the third circle,
the cold and filthy rain
Punished for their gluttony,
languid for all time
The earth it stinks of corpses,
damned for all time
The vicious beast Cerebus,
three heads, blooded eyes
Tears his talons through the air,
all the sinners cry

Down, be still thy cursed wolf
The master scorns its name
Dive to the next plain
The sullen and the vain
Suffer for greed
The prodigal they bleed
For all eternity
Plutus holds the key

Damned, the wrathful and the vain
Suffer the fifth plain
Cross the river Styx
Heed your crucifix
The mudded corpses cry
Howling to the sky
Reach the other side
Open wide the gate

Enter the sixth circle
of barren land and flames
Passing through
the gate of dis
the furies scream her name
Belching forth in agony
invoking her to rise
The spirit’s rage consuming us
the evil in their cries
Queen of vipers, queen of serpents
Cast their souls to stone
Spread to wealth
of Gorgon’s power
Medusa’s inner soul

We’re drawing ever closer
to the seventh hell
They violate their neighbors,
their god and themselves
We’re sailing slowly through
the boiling river of blood
Immersed in the depths below
souls scream in agony
The twisted beast he laughs,
he draws his arrow back
His sights on anyone exposing of their flesh
He impales their hearts with ease
And shrugs their piercing screams
Pity is they’ll never die
They’ll suffer here eternally

Imagine a place where
every horror comes to life
Where every torture is real
and time stands still
Eight fiery steps and
we’re closer to the end

In a cold and timeless grave
buried head first in shit
Praying all the while for
a quick & painless death
Scratching furiously at
scabbed and oozing wounds

Lucifer … angel of light
Cast below god of ice
Ruling hell unholy trinity
The traitors freeze for all eternity
Lucifer … betrayer of god
Tormentor ruthless and cold
Judas’ screaming here in agony
The traitors freeze for all eternity

L’inferno di Dante

Navighiamo attraverso caverne infuocate
Virgilio al mio fianco, mia guida e maestro
Ci avventuriamo tra i nove giorni infernali
La saggezza infernale riempirà la mia anima
Lentamente adesso passano i giorni
L’aria oscura mi libera
Visioni spaventose del mio viaggio
Stiamo entrando nel limbo
Non sono libero

Lasciate ogni speranza voi che entrate
Oltrepassate le porte, Caronte aspetta

Lasciate ogni speranza voi che entrate
qui è dove tutto viene lasciato alla spalle
Ogni dubbio e ogni vigliaccheria deve morire
Anime di rabbia e ira in preda alla disperazione

Le anime che gemono a questo girone
pregano per morire
Il ripudio è la ragione della loro sofferenza
Per sempre saranno punte da vespe
e dal respiro dei demoni
Il sangue e le lacrime che cadono
nutriranno i vermi

Scendendo, verso il secondo girone
Minosse giudica mentre la sua coda è biforcuta
Lussuria e avarizia sono i peccati
di queste anime tormentate
un uragano di odio schernisce
le loro suppliche disperate

Vagando ancora più in profondità
dentro alle fiamme eterne
Ci risvegliamo al terzo girone
sotto una pioggia fredda e sporca
Puniti per la loro ingordigia
languenti per tutto il tempo
Il terreno puzza di cadaveri
dannati per sempre
La feroce bestia Cerebus,
tre teste e gli occhi insanguinati
muove i suoi artigli attraverso l’aria
e tutti i peccatori piangono

Giù, insieme al tuo lupo maledetto
Il maestro disprezza il suo nome
Ci tuffiamo nel prossimo girone
quello dell’ira e della vanità
Le anime soffrono per l’avidità
I prodighi sanguineranno
per l’eternità
Pluto ha in mano la chiave di questo luogo

Dannati, iracondi e vanitosi
soffrono nel quinto girone
Attraversiamo il fiume Stige
Fai attenzione al tuo crocifisso
Cadaveri infangati piangono
ululando verso il cielo
Raggiungiamo l’altra riva
e le porte si aprono

Entriamo nel sesto girone
di terra sterile e fiamme
passando attraverso
il cancello della città di Dite
le Furie urlano il suo nome
Sbraitano in agonia
invocando la sua resurrezione
Lo furia dello spirito ci consuma
il male nelle loro grida
Lei è la regina delle vipere, regina di serpenti
Trasforma le loro anime in pietra
Diffondono la ricchezza
del potere delle Gorgoni
È l’anima di Medusa

Ci stiamo avvicinando
al settimo girone infernale
I demoni violano i loro simili
il loro dio e loro stessi
Stiamo navigando lentamente attraverso
il fiume di sangue bollente
Immerse nelle sue profondità
le anime urlano e agonizzano
La bestia perversa ride
e scaglia su di loro le sue frecce
Colpisce chiunque osi uscire dal fiume
Impala i loro cuori con facilità
fregandosene dei loro laceranti urli
Sfortunatamente non moriranno mai
Soffriranno qui per l’eternità

Immagina un luogo dove
ogni orrore prende vita
Dove ogni tortura è reale
e il tempo non scorre mai
Otto passi infuocati e
saremo più vicini alla fine

In una tomba fredda e senza tempo
è sepolta una testa nella merda
Prega tutto il tempo per
una morte rapida e indolore
Si grattano furiosamente le
ferite rognose e putride

Lucifero… angelo di luce
Hai sottomesso il dio del ghiaccio
Regni l’inferno, profana trinità
I traditori congeleranno per l’eternità
Lucifero… traditore di Dio
Aguzzino freddo e spietato
Giuda sta urlando qui in agonia
i traditori congeleranno per l’eternità

Condividi
Tags:, -  627 visite

Lascia un commento o segnala (e correggi ;) un errore

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .