Deadache – Lordi

Deadache (Mal di morte) è la traccia numero otto del quarto album dei Lordi, Deadache pubblicato il 23 ottobre del 2008.

Formazione Lordi (2008)

  • Mr. Lordi – voce
  • Amen – chitarra
  • OX – basso
  • Kita – batteria
  • Awa – tastiere

Traduzione Deadache – Lordi

Testo tradotto di Deadache (Mr. Lordi, Lipp) dei Lordi [Sony]

Deadache

She’s over by my place
as decoration
I preserved her face for inspiration

Flashlights from authorities
Lanterns brighten up the scene
Familiar faces
of the long dead

The mad butcher goes bump in the night
And loneliness
It makes nights endless
The farm bathes in the thumping moonlight
It incubates my grief and madness
And sometimes
I end up with a deadache
I end up with a deadache

I can’t feel myself,
I’m sinking deeper
Mother’s not really gone,
I’m dressing in her

Dusty musty shrine to ma
Board the door so she’ll keep long
There’s no way that she’ll be leaving me

The mad butcher goes bump in the night
And loneliness
It makes nights endless
The farm bathes in the thumping moonlight
It incubates my grief and madness
Sometimes… I get a deadache, yeah
Sometimes… I get a deadache, yeah
Sometimes

In November I lost my Family
They took away all my friends
and blamed insanity

The mad butcher goes bump in the night
And loneliness
It makes nights endless
The farm bathes in the thumping moonlight
It incubates my grief and madness

And sometime, sometimes

The mad butcher goes bump in the night
And loneliness
It makes nights endless
The farm bathes in the thumping moonlight
It incubates my grief and madness
And sometimes
I end up with a deadache
I end up with a deadache
I end up with a deadache
I end up with a deadache
Deadache
Deadache

Mal di morte

Lei più volte vaga per la mia casa
come una decorazione
Io conservai il suo volto per ispirazione

Fasci di luce dalle autorità
Le lanterne ravvivono sulla scena
L’espressioni dei familiari
dell’ormai deceduta da tempo

Il macellaio folle va a caccia nella notte
E la solitudine
Rende le mie notti sempiterne
I bagni della fattoria nella raggiante luce lunare
Si tiene al caldo il mio dolore e la mia pazzia
E qualche volta
Finisco coll’avere il mal di morte
Finisco coll’avere il mal di morte

Non percepisco la mia stessa presenza,
sto precipitando più profondamente
Mia madre non se n’è andata veramente,
sono rivestito di lei

Una polverosa e stantia urna per la mamma
Schiacciati alla porta così lei ti tratterrà a lungo
Non c’è alcun modo affinchè lei mi lasci andare

Il macellaio folle va a caccia nella notte
E la solitudine
Rende le mie notti sempiterne
I bagni della fattoria nella raggiante luce lunare
Si tiene al caldo il mio dolore e la mia pazzia
E qualche volta… Mi viene in mal di morte, sì
E qualche volta… Mi viene il mal di morte, sì
Qualche volta

A Novembre persi la mia famiglia
Loro si portarono via tutti i miei amici
e ricusarono follia

Il macellaio folle va a caccia nella notte
E la solitudine
Rende le mie notti sempiterne
I bagni della fattoria nella raggiante luce lunare
Si tiene al caldo il mio dolore e la mia pazzia

E qualche volta, qualche volta

Il macellaio folle va a caccia nella notte
E la solitudine
Rende le mie notti sempiterne
I bagni della fattoria nella raggiante luce lunare
Si tiene al caldo il mio dolore e la mia pazzia
E qualche volta
Finisco coll’avere il mal di morte
Finisco coll’avere il mal di morte
Finisco coll’avere il mal di morte
Finisco coll’avere il mal di morte
Mal di morte
Mal di morte

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags:, - 271 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .