Devil in the belfry – Avantasia

Devil in the belfry (Il diavolo nel campanile) è la traccia numero otto del terzo album degli Avantasia, The Scarecrow, pubblicato il 25 gennaio 2008. Il brano vede la partecipazione vocale di Jørn Lande.

Formazione Avantasia (2008)

  • Tobias Sammet – voce, basso
  • Sascha Paeth – chitarra
  • Eric Singer – batteria
  • Michael Rodenberg – tastiere

Traduzione Devil in the belfry – Avantasia

Testo tradotto di Devil in the belfry (Sammet) degli Avantasia [Nuclear Blast]

Devil in the belfry

I dropped off in the shadows
The lead of a tragedy
I open my eyes
Blind by the spotlight
And what do I see?

Pushed by ambition
You’ve been granted admission
To the hall of acclaim
She denied your affection
Now listen: the whole world
Is screaming your name

I will forget her but I won’t forgive
The curtain has fallen, behold the messiah

Riding high
The devil on the crest
For all the world to see forevermore
I am I
Devil in the belfry
I’ll be glorified forevermore

Is it a sin
To learn to be able
To live without love?
And is it a sin
To put love under will
And control from above?

Devil in my fingers
Pleasure at my feet
Mind out of sight
The shadow I’ll cast
Shall darken her world
And ghost her at night

With each song you’ll die
A little for me
It won’t leave the scar
Cause I’ve drawn the curtain

Riding high
The devil on the crest
For all the world
to see forevermore
I am I
Devil in the belfry
I’ll be glorified forevermore

Into the opera like moths to the flame
Spellbind their senses to follow the hero

Riding high
The devil on the crest
For all the world
to see forevermore
I am I
Devil in the belfry
I’ll be glorified forevermore

Il diavolo nel campanile

Ho lasciato cadere nell’ombra
L’indizio di una tragedia
Apro gli occhi
Accecato dal riflettore
E che cosa vedo?

Spinto dall’ambizione
Ti è stato garantito l’ingresso
Al salone dell’acclamazione
Lei ha rifiutato le tue attenzioni
Ora ascolta: tutto il mondo
sta urlando il tuo nome

La dimenticherò ma non la perdonerò
Il sipario è calato, guarda il messia

Sulla cima del mondo
Il diavolo sulla cresta dell’onda
Che tutto il mondo dovrà vedere per sempre
Io sono io
Il diavolo nel campanile
Sarò glorificato per sempre

È forse un peccato
Imparare in che modo
Vivere senza amore?
Ed è forse un peccato
Mettere l’amore sotto una volontà
E un controllo dall’alto?

Il diavolo nelle mie dite
Il piaciere ai miei piedi
Della mente non c’è traccia
L’ombra che proietterò
Oscurerà il mondo
E la tormenterà di notte

Con ogni singola canzone morirai
Un po’ per me
Non lascierà cicatrici
Perché ho tirato il sipario

Sulla cima del mondo
Il diavolo sulla cresta dell’onda
Che tutto il mondo
dovrà vedere per sempre
Io sono io
Il diavolo nel campanile
Sarò glorificato per sempre

Dentro all’opera come falene nella fiamma
Incanta i loro sensi per far loro seguire l’eroe

Sulla cima del mondo
Il diavolo sulla cresta dell’onda
Che tutto il mondo
dovrà vedere per sempre
Io sono io
Il diavolo nel campanile
Sarò glorificato per sempre

Tags: - 254 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .