Don’t damn me – Guns N’ Roses

Don’t damn me (Non mi condannare) è la traccia numero tredici del terzo album di Guns N’ Roses, Use Your Illusion I, pubblicato il 17 settembre del 1991.

Formazione Guns N’ Roses (1991)

  • Axl Rose – voce
  • Slash – chitarra
  • Izzy Stradlin – chitarra
  • Duff McKagan – basso
  • Matt Sorum – batteria
  • Dizzy Reed – tastiere

Traduzione Don’t damn me – Guns N’ Roses

Testo tradotto di Don’t damn me (Rose, Slash, Lank) dei Guns N’ Roses [Geffen]

Don’t damn me

Don’t damn me
when I speak a piece of my mind
‘Cause silence isn’t golden
when I’m holding it inside
‘Cause I’ve been where I have been
An I’ve seen what I have seen
I put the pen to the paper
‘Cause it’s all a part of me

Be it a song
or casual conversation
To hold my tongue speaks
of quiet reservations
Your words once heard
they can place you in a faction
My words may disturb
but at least there’s a reaction

Sometimes I wanna kill
Sometimes I wanna die
Sometimes I wanna destroy
Sometimes I wanna cry
Sometimes I could get even
Sometimes I could give up
Sometimes I could give
Sometimes I never give a fuck

It’s only for a while
I hope you understand
I never wanted this to happen
Didn’t want to be a man
So I hid inside my world
I took what I could find
I cried when I was lonely
I fell down when I was blind

Don’t damn me
when I speak a piece of my mind
‘Cause silence isn’t golden
when I’m holding it inside
‘Cause I’ve been where I have been
An I’ve seen what I have seen
I put the pen to the paper
‘Cause it’s all a part of me

How can I ever satisfy you
An how can I ever make you see
That, deep inside we’re all somebody
An it don’t matter who you wanna be
But now I gotta smile
I hope you comprehend
For this man can say it happened
‘Cause this child has been condemned
So I stepped into your world
I kicked you in the mind
An I’m the only witness
to the nature of my crime

But look at what we’ve done
to the innocent and young
Whoa listen to who’s talking
‘cause we’re not the only ones
The trash collected by the eyes
and dumped into the brain
Said it tears into our conscious thoughts
you tell me who’s to blame

I know you don’t wanna hear me cryin’
An I know you don’t wanna hear me deny
That your satisfaction lies in your illusions
But your delusions are yours and not mine
We take for granted we know the whole story
We judge a book by its cover
and read what we want
Between selected lines

Don’t hail me
An don’t idolize the ink
Or I’ve failed in my intentions
can you find the missing link
Your only validation
is living your own life
Vicarious existence
is a fucking waste of time

So I send this song to the offended
I said what I meant and I’ve never pretended
As so many others do intending just to please
If I damned your point of view
could you turn the other cheek

Don’t damn me when I speak
a piece of my mind
‘Cause silence isn’t golden
when I’m holding it inside
‘Cause I’ve been where I have been
An I’ve seen what I have seen
I put the pen to the paper
‘Cause it’s all a part of me

I said don’t damn me
I said don’t hail me
Don’t damn me

Non mi condannare

Non mi condannare
quando parlo di cio’ che ho in testa,
perchè il silenzio non è d’oro
quando mi tengo tutto dentro,
perchè sono stato dove sono stato
e ho visto quello che ho visto,
metto la penna sulla carta
perchè è tutto una parte di me

Sia essa una canzone
o una conversazione casuale,
a trattenerla, la mia lingua parla
di quiete eccezioni,
le tue parole una volta sentite
possono farti prendere una parte,
le mie parole possono disturbare
ma almeno provocano ha una reazione.

A volte vorrei uccidere,
a volte vorrei morire,
a volte vorrei distruggere,
a volte vorrei piangere
a volte posso rompere i contatti,
a volte posso cedere,
a volte posso anche dare,
a volte non me ne frega un ca##o.

È solo per un momento,
spero che tu capisca,
non avrei mai voluto che questo accadesse,
non avrei mai voluto diventare uomo;
cosi’ mi sono nascosto nel mio mondo,
ho preso quello che ho saputo trovare,
ho pianto quando ero solo,
sono caduto quando ero cieco.

Non mi condannare
quando parlo di cio’ che ho in testa,
perchè il silenzio non è d’oro
quando mi tengo tutto dentro,
perchè sono stato dove sono stato
e ho visto quello che ho visto,
metto la penna sulla carta
perchè è tutto una parte di me

Come posso mai soddifarti,
come posso mostrarti
che tutti noi infondo siamo qualcuno
e non importa chi tu voglia essere,
ma adesso mi viene da sorridere
spero che tu comprenda,
perchè quest’uomo può dire che è successo
visto chè questo ragazzo è stato condannato;
perciò mi sono fermato sul tuo mondo
e ti ho preso a calci nella mente,
e sono l’unico testimone
della natura del mio crimine.

Ma guarda quello che abbiamo fatto
agli innocenti e ai giovani
che ascoltano chi parla,
e non siamo neanche i soli…
Si dice che la spazzatura accumulata dagli occhi
e gettata nel cervello poi coli
nei nostri pensieri consci ;
e dimmi tu di chi è la colpa.

So che non vuoi sentirmi piangere,
so che non vuoi sentirmi negare che
la tua soddisfazione giace nelle tue illusioni,
ma le tue delusioni sono appunto tue e non mie;
diamo per certo che sappiamo l’intera storia
ma giudichiamo un libro dalla sua copertina
e leggiamo quello che vogliamo
tra righe selezionate apposta.

Non acclamarmi
e non idolatrare l’inchiostro
altrimenti ho fallito nelle mie intenzioni,
riesci a trovare l’anello mancante?
l’unica cosa che ti valorizza
è vivere la tua propria vita,
un’esistenza alternativa
è solo una fottuta perdita di tempo.

Quindi dedico questa canzone agli offesi,
ho detto ciò quello che pensavo senza mai fingere
come molti fanno perchè vogliono soltanto
piacere, se maledico il tuo punto di vista
puoi porgermi l’altra guancia.

Non mi condannare quando parlo
di ciò che ho in testa,
perchè il silenzio non è d’oro
quando mi tengo tutto dentro,
perchè sono stato dove sono stato
e ho visto quello che ho visto,
metto la penna sulla carta
perchè è tutto una parte di me;

ti dico di non condannarmi,
ti dico di non acclamarmi,
Non condannarmi!

Tags: - 3.912 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .