Don’t spit on my mind – Helloween

Don’t spit on my mind (Non insultare la mia mente) è la traccia numero cinque dell’ottavo album degli Helloween, Better than Raw pubblicato il 14 aprile del 1998.

Formazione Helloween (1998)

  • Andi Deris – voce
  • Michael Weikath – chitarra
  • Roland Grapow – chitarra
  • Markus Grosskopf – basso
  • Uli Kusch – batteria

Traduzione Don’t spit on my mind – Helloween

Testo tradotto di Don’t spit on my mind (Deris, Grosskopf) degli Helloween [Castle]

Don’t spit on my mind

Every lie will win a prize
Love sold by a whore
Calculated sacrifice
Death without a war
Aftermath and alibies
Straw-doll-chess to please the poor

Don’t tell me of any wonders shitting gold
Don’t tell me of a hard way
we have to go through
Still we pay your warmth out of the cold
Do you really think we’re that blind?
Don’t spit on my mind
Don’t spit on my mind
Don’t spit on my mind

Any form of government
Has a black sheep part
But the brave will never know
What the black sheeps start
In the name of country-love
they enrich themselves apart

Don’t tell me of any wonders shitting gold
Don’t tell me of a hard way
we have to go through
Still we pay your warmth out of the cold
Do you really think we’re that blind?
Don’t spit on my mind
Don’t spit on my mind
Don’t spit on my mind

We are the people,
we are the masses you are for
We give the power
and our desire must be your law
Don’t think I’m standing here all alone,
one of a kind
Do’t think because you’re still there
Means that we are all blind
Don’t spit on my mind
Don’t spit on my mind
Don’t spit on my mind

Non insultare la mia mente

Ogni menzogna vincerà un premio
L’amore venduto da una puttana
Sacrificio calcolato
Morte senza una guerra
Conseguenze e alibi
Scacchi di paglia per compiacere i poveri

Non raccontarmi di qualche meraviglia d’oro
Non dirmi di qualche via difficile
in cui dobbiamo passare
Ancora paghiamo il tuo calore fuori al freddo
Pensi davvero che siamo ciechi?
Non insultare la mia mente
Non insultare la mia mente
Non insultare la mia mente

Ogni forma di governo
ha una parte fatta da pecore nere
ma il coraggioso mai lo saprà
che le pecore nere
in nome dell’amore per il paese
si arricchisono a discapito degli altri

Non raccontarmi di qualche meraviglia d’oro
Non dirmi di qualche via difficile
in cui dobbiamo passare
Ancora paghiamo il tuo calore fuori al freddo
Pensi davvero che siamo ciechi?
Non insultare la mia mente
Non insultare la mia mente
Non insultare la mia mente

Noi siamo il popolo
Noi siamo le masse di cui dovresti avere cura
Noi diamo il potere
e il nostro desiderio deve essere la tua legge
Non pensare che io sia qui da solo
unico nel suo genere
Non pensare perché sei ancora lì
che noi siamo tutti ciechi
Non insultare la mia mente
Non insultare la mia mente
Non insultare la mia mente

Tags: - Visto 62 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .