Don’t tread on me – Metallica

Don’t tread on me (Non calpestarmi) è la traccia numero sei dell’omonimo quinto album dei Metallica conosciuto anche come Black Album uscito il 13 agosto 1991. Il titolo della canzone si riferisce alla guerra di indipendenza americana. “Don’t tread on me” costituiva il motto della bandiera di Gadsden, e l’immagine del serpente sulla bandiera è raffigurata sulla copertina dell’album.

Formazione dei Metallica (1991)

  • James Hetfield – voce, chitarra
  • Kirk Hammett – chitarra
  • Jason Newsted – basso
  • Lars Ulrich – batteria

Traduzione Don’t tread on me – Metallica

Testo tradotto di Don’t tread on me (Hetfield, Ulrich) dei Metallica [Elektra]

Don’t tread on me

Liberty or death,
what we so proudly hail
Once you provoke her, rattling of her tail
Never begins it, never, but once engaged…
Never surrenders, showing the fangs of rage

Don’t tread on me

So be it
Threaten no more
To secure peace is to prepare for war
So be it
Settle the score
Touch me again for the words
that you’ll hear evermore…

Don’t tread on me

Love it or live it,
she with the deadly bite
Quick is the blue tongue,
forked as lighting strike
Shining with brightness, always on surveillance
The eyes, they never close,
emblem of vigilance

Don’t tread on me

So be it
Threaten no more
To secure peace
is to prepare for war
So be it
Settle the score
Touch me again for the words
that you’ll hear evermore…

Don’t tread on me

So be it
Threaten no more
To secure peace
is to prepare for war
Liberty or death,
what we so proudly hail
Once you provoke her,
rattling on her tail

So be it
Threaten no more
To secure peace
is to prepare for war
So be it
Settle the score
Touch me again for the words
that you’ll hear evermore…

Don’t tread on me

Non calpestarmi

Libertà o morte,
ciò che salutiamo con tanto orgoglio
Una volta che la provochi, scuote la coda
Non incomincia, mai, ma una volta attaccata…
Non si arrende mai, mostra le zanne della rabbia

Non calpestatemi

Così sia
Non minacciare più
Assicurarsi la pace è prepararsi per la guerra
Così sia
Sistema il conto
Toccami di nuovo per le parole
che sentirai sempre…

Non calpestatemi

Prendilo o lasciato,
lei con il morso mortale
È veloce la lingua blu,
biforcuta colpisce come il lampo
Brilla lucente, sempre vigilando
Gli occhi, non si chiudono mai,
emblema della vigilanza

Non calpestatemi

Così sia
Non minacciare più
Assicurarsi la pace
è prepararsi per la guerra
Così sia
Sistema il conto
Toccami di nuovo per le parole
che sentirai sempre

Non calpestatemi

Così sia
Non minacciare più
Assicurarsi la pace
è prepararsi per la guerra
Libertà o morte,
ciò che salutiamo con tanto orgoglio
Una volta che la provochi,
scuote la coda

Così sia
Non minacciare più
Assicurarsi la pace
è prepararsi per la guerra
Così sia
Sistema il conto
Toccami di nuovo per le parole
che sentirai sempre…

Non calpestatemi

Tags: - 2.913 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .