Eater of Gods – At the Gates

Eater of Gods (Divoratori di numi) è la traccia numero undici del quinto album degli At the Gates, At War with Reality, pubblicato il 28 ottobre del 2014.

Formazione At the Gates (2014)

  • Tomas Lindberg − voce
  • Anders Björler − chitarra
  • Martin Larsson − chitarra
  • Jonas Björler − basso
  • Adrian Erlandsson − batteria

Traduzione Eater of Gods – At the Gates

Testo tradotto di The book of sand degli At the Gates [Century]

Eater of Gods

Hunger,
and the world is reduced.
Reduced to the surface of her skin.
Like a spray of broken glass,
his bones began to fill with words.

Like a monolith once lost,
as our ash crown the barren mountains

As if mercy were a skin of water,
we fall into a prior dream.
The number of the grains of sand,
exiled from the memory of men.

The strategies of war
through a universe of grief
and the city of mirrors,
wiped out by the wind.

Through the impenetrable haze.
Through shapeless fog.
Scattered through these desolate plains,
white shine the bones.
Eater of gods.

“As if mercy were a skin of water,
we fall into a prior dream.
The number of the grains of sand,
exiled from the memory of men.”

And as the smoke shifts in black,
only ashes remain.
And as the smoke shifts in black,
eater of gods.
Eater of gods.

Divoratori di numi

Carestia,
ed il mondo vien ridotto.
Ridotto alla superficie della sua pelle.
Come la dispersione d’un vetro infranto,
le sue ossa iniziaron a riempirsi di parole.

Come un monolite un tempo dissolto,
le nostre ceneri coronano gli sterili monti.

Come se la pietà fosse uno strato d’acqua
noi ci tuffiamo in un precedente sogno.
Il numero dei granelli di sabbia,
esiliato dalla memoria degli uomini.

Le strategie di guerra
attraverso  un universo di sofferenza
e la città degli specchi,
sferzata via dal vento.

Attraverso l’impenetrabile foschia.
Attraverso l’amorfa nebbia.
Disseminate lungo queste lande desolate,
splendon+ bianche le ossa.
Divoratori di numi.

“Come se la pietà fosse uno strato d’acqua
noi ci tuffiamo in un precedente sogno.
Il numero dei granelli di sabbia,
esiliato dalla memoria degli uomini.”

E mentre il fumo si tinge di nero,
solo cenere ne rimane.
E mentre il fumo si tinge di nero,
divoratori di numi.
Divoratori di numi.

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 64 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .