Elder misanthropy – The Black Dahlia Murder

Elder misanthropy (La misantropia del vecchio) è la traccia numero tre del primo album dei The Black Dahlia Murder, Unhallowed pubblicato il 17 giugno del 2003.

Formazione The Black Dahlia Murder (2003)

  • Trevor Strnad – voce
  • Brian Eschbach – chitarra
  • John Kempainen – chitarra
  • David Lock – basso
  • Cory Grady – batteria

Traduzione Elder misanthropy – The Black Dahlia Murder

Testo tradotto di Elder misanthropy (Strnad) dei The Black Dahlia Murder [Metal Blade]

Elder misanthropy

Wisdom infinite
Held tightly in my grasp
My sword one thousand
battles strong
Ageless I remain
Beyond the reach of death
Indebted by my soul

I have witnessed
the burning of your faith
The tribulations
The driving of the stake
So slowly this immortal
coil unwinds
Until the end
The end of fucking time

Blood of the Ancient one
is burning through my veins
The blood of God’s man’s never known
I am the one who cannot die
I am the killer for all time
Seeds of infinite hate I’ve sown

I walk the earth
enshrouded in its darkness
Eclipsing I claim
the flesh of man
Ageless I remain
with vengeance on my breath
Revolted by the meek

I have witnessed the
burning of your faith
The tribulations
The driving of the stake
So slowly this immortal
coil unwinds
This crumbing world
has become mine

See the creation of this world
See it all reduced to ash
In the blink of a sunken eye
I see one hundred winters pass

My blessing
My curse
Perpetually I’m damned to earth
Of a soul I am bereft
Forever dying to be dead

Come on!

Slipping through centuries
untouched by human love
Void of the simple pleasures
That human life provides
Forever bound
I lie in wait
Undying and insane

See the creation of this world
See it all reduced to ash
In the blink of a sunken eye
I see one hundred winters pass

My blessing
My curse
Perpetually I’m damned to earth
Of a soul I am bereft
Forever dying to be dead

Dead!

La misantropia del vecchio

Sapienza senza fine
Stretta fermamente nella mia presa
La mia spada forgiata
dal fuoco di mille battaglie
Senz’età io rimango
Oltre la portata della morte
Debitore della mia anima

Io ho testimoniato
la distruzione della vostra fede
Le tribolazioni
La via verso il rogo
Così flemmatico s’estende
questo immortal terreno
Sino alla fine
La fottuta fine dei tempi

Sangue dell’Antico
arde nelle mie vene
Il sangue incompreso dell’uomo di Dio
Io son l’unico che non può perire
Io son l’assassino d’ogni minuto
Semenza d’odio infinito ch’io disseminai

Io percorsi la terra
avvolto dalle sue tenebre
Eclissandomi io reclamo
la carne dell’uomo
Senz’età io rimango
con vendetta in ogni mio sospiro
Rivoltato dal mansueto

Io ho testimoniato la distruzione
della vostra fede
Le tribolazioni
La via verso il rogo
Così flemmatico s’estende
questo immortal terreno
Questo mondo in frantumi
è divenuto di mio possesso

Osservate la creazione di questo creato
Osservatelo ridursi tutto in cenere
In un battito di ciglia d’un occhio incavato
Io scorgo un migliaio d’inverni scorrer

La mia benedizione
La mia maledizione
Son perpetuamente sulla terra dannato
D’un’anima di cui son privato
Spegnendomi eternamente per morire

Avanti!

Scivolando attraverso i secoli
intatto dall’amore umano
Oblio dei semplici piaceri
Di cui provvede l’umana esistenza
Per sempre incatenato
Io giaccio in attesa
Immortale e folle

Osservate la creazione di questo creato
Osservatelo ridursi tutto in cenere
In un battito di ciglia d’un occhio incavato
Io scorgo un migliaio d’inverni scorrer

La mia benedizione
La mia maledizione
Son perpetuamente sulla terra dannato
D’un’anima di cui son privato
Spegnendomi eternamente per morire

Morire!

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 81 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .