Elizabeth: II. Requiem for the innocent – Kamelot

Elizabeth: II. Requiem for the innocent (Elizabeth: II. Requiem per gli innocenti) è la traccia numero undici del quinto album dei Kamelot, Karma, pubblicato il 19 febbraio del 2001. Il brano parla della contessa Elizabeth Bathory.

Formazione Kamelot (2001)

  • Roy Khan – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Glenn Barry – basso
  • Casey Grillo – batteria

Traduzione Elizabeth: II. Requiem for the innocent – Kamelot

Testo tradotto di Elizabeth: II. Requiem for the innocent (Barry, Youngblood) dei Kamelot [Sanctuary]

Elizabeth: II. Requiem for the innocent

Mother can you hold me
one more time again
whisper “I still love you? in my ear
Mother did you lie
Would you tell me why
there is something deeper that I fear

Justify the malice I portray
daggers in the darkness find your way
when the moon is full
and piercing bright
drench me with your innocence tonight

Don’t you want to die
walk beside me evermore
Don’t you feel alive
like you’ve never felt before

Visions of the future
unprofound and blurred
I have passed the point of no return

Justify the malice I portray
let me keep my beauty
one more day
when the moon is full
and piercing bright
drench me with your innocence tonight

Don’t you want to die
walk beside me evermore
Don’t you feel alive
like you’ve never felt before

Don’t you want to die
souls transcending, silver shine
Don’t you feel alive
your blood preserves my place in time

Elizabeth: II. Requiem per gli innocenti

Madre, puoi stringermi
Ancora un’ultima volta?
Sussurra “Ti amo ancora” nel mio orecchio
Madre, hai mentito?
Mi diresti il perché?
C’è qualcosa di più profondo che temo

Giustifica la malvagità che incarno
Pugnali nell’oscurità arrivano a te
Quando la luna è piena
e di una lucentezza penetrante
Mi bagno nella la tua innocenza stanotte

Non vuoi morire?
Cammina sempre al mio fianco
Non ti senti viva
Come mai ti sei sentita prima?

Visioni del futuro
Frivole e confuse
Ho superato il punto di non ritorno

Giustifica la malvagità che incarno
Lasciami mantenere la mia bellezza
un giorno ancora
Quando la luna è piena
e di una lucentezza penetrante
Mi bagno nella la tua innocenza stanotte

Non vuoi morire?
Cammina sempre al mio fianco
Non ti senti viva
Come mai ti sei sentita prima?

Non vuoi morire?
Anime che trascendono, splendore argenteo
Non ti senti viva?
Il tuo sangue conserva il mio posto nel tempo

Tags: - 119 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .