Elizabeth: III. Fall from grace – Kamelot

Elizabeth: III. Fall from grace (Elizabeth: III. Caduta dalla grazia) è la dodicesima e ultima traccia del quinto album dei Kamelot, Karma, pubblicato il 19 febbraio del 2001.

Formazione Kamelot (2001)

  • Roy Khan – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Glenn Barry – basso
  • Casey Grillo – batteria

Traduzione Elizabeth: III. Fall from grace – Kamelot

Testo tradotto di Elizabeth: III. Fall from grace (Barry, Youngblood) dei Kamelot [Sanctuary]

Elizabeth: III. Fall from grace

Breathe in deep
smell these halls of hate
carve your name into these walls
before it is too late
cold and twisted
they resisted
what was I to do
all I ever wanted was
a fraction of the truth

Walking in the shadows
of my blackened mind
lost inside this shallow
vanity of time

What if there’s
a God a hell and heaven
fire is the torment I must face
dying by the souls
I have forsaken
no one’s going to catch
my fall from grace

(Bleed on me)
Watch me from your cage
as I rejoin my painful prime
(suffer and exhale)
You and I are relics
we provoke and we recline

Walking in the shadows
of my blackened mind
angels crave my sorrow
sorrow they will find

What if there’s
a God a hell and heaven
fire is the torment I must face
dying by the souls
I have forsaken
no one’s going to catch
my fall from grace

Walking in the shadows
of my blackened mind
angels crave my sorrow
sorrow they will find

Elizabeth: III. Caduta dalla grazia

Inspira profondamente
Odora queste sale dell’odio
Scolpisci il tuo nome su questi muri
Prima che sia troppo tardi
freddo e contorno
hanno resistito
a quello che stavo per fare
tutto quello che ho sempre voluto
era una frazione della verità

Sto camminando nelle ombre
della mia mente oscurata
persa in questa superficiale
vanità del tempo

Cosa succede se c’è
un Dio, un inferno e un paradiso?
Il fuoco è il tormento che devo affrontare
Morire per mano delle anime
che ho abbandonato
Nessuno fermerà
la mia caduta dalla grazia

(Sanguina su di me)
Guardami dalla tua gabbia
Mentre raggiungo il mio doloroso splendore
(Soffri e spira)
Tu ed io siamo reliquie
Provochiamo e ci adagiamo

Sto camminando nelle ombre
della mia mente oscurata
Gli angeli desiderano il mio dolore
e il dolore troveranno

Cosa succede se c’è
un Dio, un inferno e un paradiso?
Il fuoco è il tormento che devo affrontare
Morire per mano delle anime
che ho abbandonato
Nessuno fermerà
la mia caduta dalla grazia

Sto camminando nelle ombre
della mia mente oscurata
Gli angeli desiderano il mio dolore
e il dolore troveranno

Tags: - 102 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .