Empty words – Death

Empty words (Parole vuote) è la traccia numero tre e l’unico singolo del sesto album dei Death, Symbolic, pubblicato il 21 marzo del 1995.

Formazione Death (1995)

  • Chuck Schuldiner – chitarra, voce
  • Bobby Koelble – chitarra
  • Kelly Conlon – basso
  • Gene Hoglan – batteria

Traduzione Empty words – Death

Testo tradotto di Empty words (Schuldiner) dei Death [Roadrunner]

Empty words

Ashes and promises share a bond
Through the winds of change
Words are blown away
When visions that should be
Are tattooed in your mind
The power to let go
Is sometimes hard to find

The answer cannot be found
In the writing of others
Or the words of a trained mind
In a precious world of memories
We find ourselves confined

Claws so razor sharp
Ripping at the spirit

Promises a potential to hurt
Is anything real?
When forever is to be until
Deep inside, in the world of empty words…
No escaping from those
haunting empty words…

Do you ever feel it?
A craving that is so strong
To by thought rewind in order to find

Expectations that shined through the doubt
That soon would turn into the price
Of what a word will be worth
When tomorrow comes
To be and we are left
Standing on our own-
And seeing what is real…

The answer cannot be found
In the writing of others
Or the words of a trained mind
In a precious world of memories
We find ourselves confined

Claws so razor sharp
Ripping at the spirit

Promises a potential to hurt
Is anything real?
When forever is to be until
Deep inside, in the world of empty words…
No escaping from those
haunting empty words…

Parole vuote

Le ceneri e le promesse hanno un legame
Attraverso i venti del cambiamento
Le parole vengono soffiate via
Quando visioni che dovrebbero esistere
Vengono tatuate nella tua mente
Il potere di lasciarsi andare
A volte è difficile da trovare

La risposta non può essere trovata
Negli scritti di altre persone
O nelle parole di una mente allenata
In un prezioso mondo di ricordi
Ci ritroviamo confinati

Tenaglie così affilate
Che lacerano lo spirito

Le promesse sono potenziali dolori
C’è qualcosa di vero?
Quando l’eternità sarà
Nel profondo, del mondo delle parole vuote…
Non c’è fuga da quelle
tormentanti parole vuote…

L’hai mai provato?
Quel bisogno disperato così forte
Di ripensare al passato per scoprire qualcosa

Aspettative che brillavano nel dubbio
Che presto si sarebbe trasformato nel prezzo
Di un mondo che sarebbe stato di valore
Quando arriva il domani
Lasciamo e siamo lasciati
Stiamo in piedi da soli
E vediamo ciò che è vero…

La risposta non può essere trovata
Negli scritti di altre persone
O nelle parole di una mente allenata
In un prezioso mondo di ricordi
Ci ritroviamo confinati

Tenaglie così affilate
Che lacerano lo spirito

Le promesse sono potenziali dolori
C’è qualcosa di vero?
Quando l’eternità sarà
Nel profondo, del mondo delle parole vuote…
Non c’è fuga da quelle
tormentanti parole vuote…

Tags: - 2.238 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .