Everlost – In Flames

Everlost (Colui che è stato per sempre smarrito) è la traccia (divisa in due parti) numero cinque e sei del primo album degli In Flames, Lunar Strain pubblicato il primo aprile del 1994.

Formazione In Flames (1994)

  • Mikael Stanne – voce
  • Glenn Ljungström – chitarra
  • Carl Naslund – chitarra
  • Johan Larsson – basso
  • Jesper Strömblad – batteria

Traduzione Everlost – In Flames

Testo tradotto di Everlost (Stanne) degli In Flames [Wrong Again Records]

Everlost

[Part I]

The lights are dim
My tearful windows
Through which no emotions pass
Starvation of senses claws my soul

Answer me!
Are these walls
my only shelter
From the bleeding atmosphere?
Take me from these lands

I deliver thee from this agony
A storm to cleanse thee

Mine is the right to be
Maelstrom of the everlost
This is the curse of devastation

All is dark
All but one aspect of life
To be shackled
In a shell, so misleading

These are the shells bestowed upon me
Let me pass
into the darkened of the midnight
There is no love
The sounds, faceless lights …

Hands tear apart
Dissolve possession
You alone can take my soul
Take flight…

[Part II]

…Through seven songs of rejoice
His name relives his solar voice

Falling into the unknown
Yet he shall feel no harm

Lights shine upon his face
Night exists no longer

In unknown colors they confront him
In soundless tongue they…
they speak his name
“Moonred!”
Reaching for
life through eternity
Starblack!
The brooding silence… it frightens me
the brooding silence frightens me

One elderly custom in timeless guise
In ceremonies of old one
Dove now flies
Fly through time

Colui che è stato per sempre smarrito

[Parte I]

Tenui sono le luci
I miei periodi carichi di mestizia
Attraverso cui nessuna emozione faceva breccia
Un’inedia di sensazioni lacerava la mia anima

Dammi una risposta!
Forse queste mura possono
essere il mio solo schermo
Contro la sanguinante atmosfera?
Portami via da queste lande

Io vi libero da questa agonia
Una tormenta per detergervi

La mia è la via da seguire
Turbine di colui che è stato per sempre smarrito
Questa è la maledizione della devastazione

Tutto è buio
Tutto eccetto un unico aspetto dell’esistenza
Per essere imprigionati
In uno scudo, così fuorviante

Queste sono le protezioni elargitemi
Lasciate che mi addentri
nell’oscurità della mezzanotte
Non v’è amore
I suoni, lucignoli senza volto…

Lontano le mani graffiano
Dissolvono la possessione
Tu solo puoi appropriarti della mia anima
Prendi il volo…

[Parte II]

…Lungo sette canti di letizia
Il suo nome rivive la sua solare voce

Precipitando nell’ignoto
Ancora egli non può provare alcun dolore

I lumi brillano sul suo volto
La notte non esisterà ancora per molto

In impenetrabili tonalità essi lo fronteggiano
In una lingua muta essi…
essi gridano il suo nome
“Luna Scarlatta!”
Mentre sono alla ricerca
della vita attraverso l’eternità
“Astro Nero!”
Il silenzio meditabondo… esso mi intimorisce
Il silenzio meditabondo mi intimorisce

Una sola arcaica usanza in un veste senza tempo
Durante le cerimonie di un antico
Ora la colomba prende il volo
Vola attraverso il tempo

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 313 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .