Eyes of the tyrant – Edguy

Eyes of the tyrant (Gli occhi del tiranno) è la traccia numero sei del primo album degli Edguy, Savage Poetry. L’album fu autoprodotto nel 1995, poi nel 2000 venne ristampato da AFM Records.

Formazione Edguy (2000)

  • Tobias Sammet – voce, tastiere
  • Jens Ludwig – chitarra
  • Dirk Sauer – chitarra
  • Tobias ‘Eggi’ Exxel – basso
  • Felix Bohnke – batteria

Traduzione Eyes of the tyrant – Edguy

Testo tradotto di Eyes of the tyrant (Sammet) degli Edguy [AFM]

Eyes of the tyrant

In the eyes of this might domain
And its evil doctrines
Can’t feel the trace of romance
But fears that grow
No one can stare into his nextone’s eyes
We killed the poetry around
A long time ago

How many times have you given me rage
When your words were mendacious
And your laughter insane
How many times
Have you written lapoons
About my life and desire
About my pleasure and pain

I bare my fangs to you
Look at my face and you’ll stare
Into my mind and you see

Eyes of the tyrant
These are the eyes of the night

Back from the hades
Into the daylight – No

King of all nights
Tell me what should I do
Should I die in glory
Should I raise my fist

The crime of my deeds
Is the frolic I need
I won’t die on my knees
Gotta kill to resist
I bare my fangs to you
Look at my face and you’ll stare
Into my mind and you see

Eyes of the tyrant
These are the eyes of the night

Back from the Hades
Into the daylight – no

The chagrin of the damned
Cries the tears of romance
Lord of uprightness take me know
World of the sad
It’s the world of the mad
My heart died so long ago

Yeah – we are eternal we are immortal
A trace of glory in our hands
Majestic and wild
We stand and we fight

Soon your blackened pride
Will be fading away
You’ll realize
You’ll have been walking astray
Never tame the wicked
I’m a tyrant tonight
Back from the hades into the light

Eyes of the tyrant
These are the eyes of the night

Back from the hades into the
Eyes of the tyrant
These are the eyes of the night

Gli occhi del tiranno

Negli occhi di questo possente impero
e nelle sue malvagie dottrine
Non è possibile sentire la traccia di amore
ma solo paure che aumentano
Nessuno può fissare negli occhi un altro
Abbiamo ucciso la poesia tutt’attorno
Molto tempo fa

Quante volte mi hai fatto arrabbiare
quando le tue parole erano ingannevoli
e la tua risate impazzita
Quando volte
ha scritto prendendo in giro
la mia vita e i miei desideri
il mio piacere e il mio dolore

Ho scoperto le mie zanne per te
Osserva il mio volto e tu fisserai
dentro la mia mente e vedrai

Gli occhi del tiranno
Questi sono gli occhi della notte

Di ritorno dagli inferi
Verso la luce del giorno – No

Re di tutte le notti
Dimmi cosa dovrei fare
Dovrei morire in gloria?
Dovrei alzare il pugno?

Il crimine delle mie azioni
è il divertimento che mi serve
Non morirò in ginocchio
Devo uccidere per resistere
Svelo le mie zanne per te
Osserva la mia faccia e fisserai
dentro la mia mente e vedrai

Gli occhi del tiranno
Questi sono gli occhi della notte

Di ritorno dagli inferi
Verso la luce del giorno – No

L’umiliazione dei dannati
piange le lacrime del romanticismo
Il signore della rettitudine mi fa conoscere
il mondo della tristezza
È il mondo dei folli
Il mio cuore è morto tanto tempo fa

Si, siamo eterni, siamo immortali
Una traccia di gloria nelle nostre mani
Maestosa e selvaggia
Noi restiano e noi combattiamo

Presto il vostro orgoglio annerito
svanirà
Vi renderete conto
di essere andati fuori strada
Mai domare i malvagi
Sono un tiranno stasera
Di ritorno dagli inferi verso la luce

Gli occhi del tiranno
Questi sono gli occhi della notte

Di ritorno dagli inferi
Verso gli occhi del tiranno
Questi sono gli occhi della notte

Tags: - 55 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .