Few are those – Stratovarius

Few are those (Pochi sono quelli) è la traccia numero otto del quindicesimo album degli Stratovarius, Eternal, pubblicato l’11 settembre del 2015.

Formazione Stratovarius (2015)

  • Timo Kotipelto – voce
  • Matias Kupiainen – chitarra
  • Lauri Porra – basso
  • Rolf Pilve – batteria
  • Jens Johansson – tastiere

Traduzione Few are those – Stratovarius

Testo tradotto di Few are those (Kotipelto, Liimatainen) degli Stratovarius [earMusic]

Few are those

Don’t fear the darkness
Let it find you if it must
Open the door and
Embrace the sadness

Pain won’t stain you
It will only make you strong
Hurt won’t haunt you
But lead you where you belong

Let your grief fade away
He’s a guest, not here to stay
For one more day

Keep the flame, let it burn
Through the night let it shine
A light divine

For few are those who
See with their own eyes
Few who feel with their own hearts
And few are those who
Reach for the stars and
Few who do more than their part

Let the daylight
wipe away your fears
For this is your life
And nothing can hold you back

Take a moment
Take a breath and start again
You’re not broken
And it can’t rain all the time

Keep the flame, let it burn
Through the night let it shine
A light divine

For few are those who
See with their own eyes
Few who feel with their own hearts
And few are those who
Reach for the stars and
Few who do more than their part

For few are those who
See with their own eyes
Few who feel with their own hearts
And few are those who
Reach for the stars and
Few who do more than their part

For few are those who
See with their own eyes
Few who feel with their own hearts
And few are those who
Reach for the stars and
Few who do more than their part

Pochi sono quelli

Non temere l’oscurità
Lascia che ti trovi se deve
Apri la porta e
abbraccia la tristezza

Il dolore non ti macchierà
Ti renderà solo più forte
Il dolore non si ritorcerà contro di te
ma ti condurrà al posto a cui appartieni

Lascia che il tuo dolore svanisca
Lui è un ospite, non è qui per restare
Per un altro giorno

Mantieni la fiamma, lasciala bruciare
Attraverso la notte lasciala illuminare
una luce divina

Perché pochi sono quelli
che vedono con i propri occhi
Pochi quelli che sentono con il loro cuore
e pochi sono coloro
che raggiungono le stelle e
pochi che fanno più della loro parte

Lascia che la luce del giorno
spazzi via le vostre paure
Perché questa è la tua vita
E nulla può trattenerti

Concediti un momento
Fai un respiro e comincia di nuovo
Non sei a pezzi
e non può piovere tutto il tempo

Mantieni la fiamma, lasciala bruciare
Attraverso la notte lasciala illuminare
una luce divina

Perché pochi sono quelli
che vedono con i propri occhi
Pochi quelli che sentono con il loro cuore
e pochi sono coloro
che raggiungono le stelle e
pochi che fanno più della loro parte

Perché pochi sono quelli
che vedono con i propri occhi
Pochi quelli che sentono con il loro cuore
e pochi sono coloro
che raggiungono le stelle e
pochi che fanno più della loro parte

Perché pochi sono quelli
che vedono con i propri occhi
Pochi quelli che sentono con il loro cuore
e pochi sono coloro
che raggiungono le stelle e
pochi che fanno più della loro parte

Tags: - 124 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .