Gates of horn and ivory – The Agonist

Gates of horn and ivory (Le porte del sonno) è la traccia che apre il quarto album dei The Agonist, Eye of Providence, pubblicato il 23 febbraio del 2015. Le Porte del Sonno sono le due uscite dall’Ade nel VI libro dell’Eneide di Virgilio (893-897); le anime dei defunti concedono anche l’invio ai mortali di sogni veri (dalla porta di corno) e falsi (dalla porta d’avorio). [♫ video ufficiale ♫]

Formazione The Agonist (2015)

  • Vicky Psarakis – voce
  • Danny Marino – chitarra
  • Pascal “Paco” Jobin – chitarra
  • Chris Kells – basso
  • Simon McKay – batteria

Traduzione Gates of horn and ivory – The Agonist

Testo tradotto di Gates of horn and ivory (Marino, McKay, Psarakis) dei The Agonist [Century]

Gates of horn and ivory

Craving possession
Material obsession
You function solitarily
On lower brain transmission

You want it, you need it
You’re never gonna get it
Cause really what you’re chasing
Is a lie to begin with

Paralyze
Manufacture aspiration
Design the ideal outcome
Would you like to hear your story?

All this time you’ve played the part
A part that was chosen just for you
Bite down on the painless
Enter the gates of Horn and Ivory

With fire at my back
I will tame the waters
I will learn to swim
Fear is not my master

How do I breathe?
You will choke
How do I walk?
You will fall
Instinct to the extinct
Paralysis by analysis

Trapped in delusions
Ghosts are out to haunt you
The world you’ve grown to love
Is slowly crumbling

You need it, you want it
You’re never gonna get it
Cause really what you’re after
Is a fictional desire

With fire at my back
I will tame the waters
I will learn to swim
Fear is not my master

Enter the gates of Horn and Ivory

Le porte del sonno

Bramosia di possedere
Ossessione materiale
Tu funzioni solitamente
sulla più bassa trasmissione del cervello

Lo vuoi, ne hai bisogno
non lo prenderai mai
perchè veramente quello che stai inseguendo
è una menzogna con cui cominciare

Paralizzare
Fabbricazione di aspirazione
Progetti il tuo risultato ideale
Ti andrebbe di sentire la tua storia?

Per tutto questo tempo hai interpretato una parte
Una parte che era stata scelta proprio per te
Dai un morso dove non fa male
Entra nelle porte del sonno

Con il fuoco alle spalle
Io domerò le acque
Imparerò a nuotare
La paura non è il mio padrone

Come faccio a respirare?
Potrai soffocare
Come faccio a camminare?
Tu cadrai
L’istinto all’estizione
Paralisi da analisi

Intrappolato nelle delusioni
I fantasmi sono fuori per ossessionarti
Il mondo che avete imparato ad amare
Si sta lentamente sgretolando

Lo vuoi, ne hai bisogno
non lo prenderai mai
perchè veramente quello che c’è dopo
È un desiderio di fantasia

Con il fuoco alle spalle
Io domerò le acque
Imparerò a nuotare
La paura non è il mio padrone

Entra nelle porte del sonno

Tags:, - 229 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .