Ghost of perdition – Opeth

Ghost of perdition (Fantasma della perdizione) è la traccia che apre l’ottavo album degli Opeth, Ghost reveries, pubblicato il 29 agosto del 2005.

Formazione Opeth (2005)

  • Mikael Åkerfeldt – voce, chitarra
  • Peter Lindgren – chitarra
  • Martin Mendez – basso
  • Martin Lopez – batteria
  • Per Wiberg – tastiere

Traduzione Ghost of perdition – Opeth

Testo tradotto di Ghost of perdition (Åkerfeldt) degli Opeth [Roadrunner]

Ghost of perdition

Ghost of Mother
Lingering death
Ghost on Mother’s bed
Black strands on the pillow
Contour of her health
Twisted face upon the head

Ghost of perdition
Stuck in her chest
A warning no one read
Tragic friendship
Called inside the fog
Pouring venom brew deceiving

Devil cracked the earthly shell
Foretold she was the one
Blew hope into the room and said:
“You have to live before you die young”

Holding her down
Channeling darkness
Hemlock for the Gods
Fading resistance
Draining the weakness
Penetrating inner light

Road into the dark unaware
Winding ever higher

Darkness by her side
Spoke and passed her by
Dedicated hunter
Waits to pull us under
Rose up to it’s call
In his arms she’d fall
Mother light received
And a faithful servant’s free

In time the hissing of her sanity
Faded out her voice and soiled her name
And like marked pages in a diary
Everything seemed clean that is unstained
The incoherent talk of ordinary days
Why would we really need to live?
Decide what is clear and what’s within a haze
What you should take and what to give

Ghost of perdition
A saint’s premonition’s unclear
Keeper of holy hordes
Keeper of holy whores

To see a beloved son
In despair of what’s to come

If one cut the source of the flow
And everything would change
Would conviction fall
In the shadow of the righteous
The phantasm of your mind
Might be calling you to go
Defying the forgotten morals
Where the victim is the prey

Fantasma della perdizione

Fantasma della Madre
che attardi la morte
Fantasma sul letto della madre
ciocche nere sul cuscino
Sagoma della sua salute
Faccia stravolta sulla testa

Fantasma della perdizione
Conficcato nel suo petto
Un monito che nessuno ha afferrato
Amicizia tragica
Invocata nella nebbia
Inganno prodotto riversano il veleno

Il diavolo ha spezzato il guscio terrestre
Ha predetto che lei era l’unica
Soffiò la speranza dentro alla stanza e disse:
“Devi vivere prima di morire giovane”

Trattenendola
Incanalando l’oscurità
Cicuta per gli dei
Resistenza che si smorza
Prosciugando la debolezza
Penetrando la luce interiore

Strada verso l’oscuro inconscio
Serpeggiando sempre più in alto

L’oscurità dalla sua parte
Le parlò e la superò
Il cacciatore devoto
Aspetta di buttarci giù
facendola alzare alla sua chiamata
In modo che potesse cadere tra le sue braccia
Madre che riceve la luce
ed un servo fedele è libero

Col tempo il sibilo della sua sanità
Smorzò la sua voce infangando il suo nome
E come le pagine segnate di un diario
Sembrò tutto pulito ciò che era senza macchie
L’incoerente parlare di giornate ordinarie
Perchè dovremmo realmente vivere?
Decidi cosa è chiaro e cosa è confuso
Cosa dovresti dare e cosa ricevere

Fantasma della perdizione
Una premonizione oscura di un santo
Guardiano delle scorte sacre
Guardiano delle prostitute sacre

Per vedere un figlio amato
Disperarsi di ciò che verrà

Se uno taglia la sorgente del flusso
E tutto cambiasse
La convinzione svanirebbe
Nell’ombra di ciò che è giusto
Il fantasma della tua mente
Potrebbe chiamarti per andare
Rifiutando i mortali dimenticati
Dove la vittima è la preda.

Tags: - 250 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .