Ghost Opera – Kamelot

Ghost Opera (Opera fantasma) è la traccia che apre e che da il nome all’ottavo album dei Kamelot, pubblicato il 5 giugno del 2007.

Formazione Kamelot (2005)

  • Roy Khan – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Glenn Barry – basso
  • Casey Grillo – batteria
  • Oliver Palotai – tastiere

Traduzione Ghost Opera – Kamelot

Testo tradotto di Ghost Opera (Russ Ballard, Stanley, Simmons, Ezrin) dei Kamelot [Mercury]

Ghost Opera

Once a while
When your sorrows have a name
And day is dark as night
No remorse and no redemption
Close the door
Can you hear the crowd is waiting
For the last encore
Screaming out for my attention

Chanting my name

Welcome all to curtain call
At the opera
Raging voices in my mind
Rise above the orchestra
Like a crescendo of gratitude

This is my song

Like the dead
I am on the other side
Their howling in my head
No remorse and no redemption
Hush my dear
Let the music fill the night
And soon it’s all we hear
Screaming out for my attention

Chanting my name
Chanting my name

Welcome all to curtain call
At the opera
Raging voices in my mind
Rise above the orchestra
Like a crescendo of gratitude

Don’t wake me until it’s over
I, I may be dreaming away

Chanting my name
Chanting my name

Welcome all to curtain call
At the opera
Raging voices in my mind
Rise above the orchestra

Welcome all to curtain call
At the opera
Raging voices in my mind
Rise above the orchestra

Opera fantasma

Una volta ogni tanto
Quando i tuoi dolori hanno un nome
E il giorno è buio come la notte
Nessun rimorso e nessuna redenzione
Chiudi la porta
Riesci a sentire la folla che sta aspettando
L’ultima esibizione
Gridando per attirare la mia attenzione

Gridano il mio nome

Benvenuti all’inchino finale
Al Teatro dell’opera
Delle voci rabbiose nella mia testa
Sovrastano l’orchestra
Come un crescendo di gratitudine

Questa è la mia canzone

Come i morti
Sono dall’altra parte
Il loro urlo nella mia testa
Nessun rimorso e nessuna redenzione
Silenzio, mia cara
Lascia che la musica riempia la notte
E presto sarà tutto quello che sentiremo
Gridando per attirare la mia attenzione

Gridano il mio nome
Gridano il mio nome

Benvenuti all’inchino finale
Al Teatro dell’opera
Delle voci rabbiose nella mia testa
Sovrastano l’orchestra
Come un crescendo di gratitudine

Non svegliatemi finché non sarà finita
Forse sto sognando ad occhi aperti

Gridano il mio nome
Gridano il mio nome

Benvenuti all’inchino finale
Al Teatro dell’opera
Delle voci rabbiose nella mia testa
Sovrastano l’orchestra

Benvenuti all’inchino finale
Al Teatro dell’opera
Delle voci rabbiose nella mia testa
Sovrastano l’orchestra

Tags:, - 266 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .