Grave in the no man’s land – Grave Digger

Grave in the no man´s land (La tomba nella terra di nessuno) è la traccia numero quattro del dodicesimo album dei Grave Digger, The Last Supper, pubblicato il 17 gennaio 2005.

Formazione dei Grave Digger (2005)

  • Chris Boltendahl – voce
  • Manni Schmidt – chitarra
  • Jens Becker – basso
  • Stefan Arnold – batteria
  • H.P. Katzenburg – tastiere

Traduzione Grave in the no man´s land – Grave Digger

Testo tradotto di Grave in the no man´s land (Boltendahl) dei Grave Digger [Nuclear Blast]

Grave in the no man´s land

Lost in the no man’s land
Died in agony and pain
I raise my hands into the sky
Shattered eyes asking please why?

Why am I
My life to desecrate
Why I am
Travel now to heaven

The ferryman unleash the beast
I’ve paid my one way fare
I look into the eyes of the holy priest
My screams disturbing the air
He turns around and takes my hand
Leading me to my grave
in the no man’s land

Lost heart in a faithless time
Buried in the deep of the universe
I’m nailed to my own fate
Soulless mind and endless hate

Why am I
My life to desecrate
Why I am
Travel now to heaven

The ferryman unleash the beast
I’ve paid my one way fare
I look into the eyes of the holy priest
My screams disturbing the air
He turns around and takes my hand
Leading me to my grave
in the no man’s land

I’m dancing, I’m crying
I’m laughing, I’m dying
I’m celebrating the end
At my grave in the no man’s land

The ferryman unleash the beast
I’ve paid my one way fare
I look into the eyes of the holy priest
My screams disturbing the air
He turns around and takes my hand
Leading me to my grave
in the no man’s land

La tomba nella terra di nessuno

Perduto nella terra di nessuno
Morto nell’agonia e nel dolore
Alzo le mani verso il cielo,
e con gli occhi stanchi chiedo il perchè

Perchè esisto?
Per sconsacrare la mia vita?
Perchè esisto?
Per viaggiare ora verso il paradiso

Il traghettatore ha liberato la bestia
Ho pagato il biglietto di sola andata
Guardo negli occhi del Santo Sacerdote
Le mie urla lacerano l’aria
Lui si avvicina e mi prende per mano,
conducendomi alla mia tomba,
nella terra di nessuno

Cuore perduto in un’epoca senza fede,
seppellito nel profondo dell’universo
Sono inchiodato al mio stesso destino
Mente senza anima e odio senza fine

Perchè esisto?
Per sconsacrare la mia vita?
Perchè esisto?
Per viaggiare ora verso il paradiso

Il traghettatore ha liberato la bestia
Ho pagato il biglietto di sola andata
Guardo negli occhi del Santo Sacerdote
Le mie urla lacerano l’aria
Lui si avvicina e mi prende per mano,
conducendomi alla mia tomba,
nella terra di nessuno

Ballo, piango
Rido, muoio
Sto celebrando la mia fine
davanti alla mia tomba, nella terra di nessuno

Il traghettatore ha liberato la bestia
Ho pagato il biglietto di sola andata
Guardo negli occhi del Santo Sacerdote
Le mie urla lacerano l’aria
Lui si avvicina e mi prende per mano,
conducendomi alla mia tomba,
nella terra di nessuno

Tags: - 149 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .