Hail to England – Manowar

Hail to England (Saluto all’Inghilterra) è la traccia numero quattro e quella che dà il nome al terzo album dei Manowar, uscito il 25 febbraio del 1984.

Formazione Manowar (1984)

  • Eric Adams – voce
  • Ross the Boss – chitarra
  • Joey DeMaio – basso
  • Scott Columbus – batteria

Traduzione Hail to England – Manowar

Testo tradotto di Hail to England (DeMaio) dei Manowar [Music for Nations]

Hail to England

Raise sails head for the open sea
With sails full of wind
our hearts overflowwith belief.

The quest for the grail to England
We sail,with our steel.
We bring what was lost.
If lives are the cost, let it be.

Strong she stands
reaching her hand.
Brave and grant.
On English ground
we were born.
Proudly we return.
to English shore.

Hail, Hail to England
Hail, Hail, Hail.

We march from the hills
down to London Town.
Join, raise you hand or hide
when we ride for the crown.

Signs of the hammer and
The black winds blow through the night.
Long was out wait
our meetings with fate is tonight.

Strong she stands
reaching her hand.
Brave and grant.
On English ground
we were born.
Proudly we return.
to English shore.

Hail, Hail to England
Hail, Hail, Hail.

Standind tall
one and all
Light the hall.

Years have passed
I’ve dreamed of this day.
As we raise our hands
we proudly say.

Hail, Hail to England
Hail, Hail, Hail.

Saluto all’Inghilterra

Innalzate le vele, dirigiamoci verso il mare aperto
Con le vele gonfie di vento,
i nostri cuori traboccano di speranza

Nella ricerca del Graal navighiamo
verso l’Inghilterra con il nostro acciaio
Riportiamo ciò che era perduto e
se il costo è la vita… così sia!!!

Forte essa si erge
Raggiungiamo la sua mano
Grande e coraggiosa
Sul suolo inglese
noi siamo nati
Fieramente ritorniamo
sulle coste inglesi

Salute, o Inghilterra!!!
Salute, salute a te!!!

Marciamo dalle colline
verso la città di Londra
Unisciti e alza le mani o nasconditi
quando cavalchiamo per la corona

Il segno del martello e
i venti oscuri sconvolgono la notte
Lunga fu la nostra attesa,
il nostro incontro col fato è stanotte

Forte essa si erge
Raggiungiamo la sua mano
Grande e coraggiosa
Sul suolo inglese
noi siamo nati
Fieramente ritorniamo
sulle coste inglesi

Salute, o Inghilterra!!!
Salute, salute a te!!!

In piedi, alti e fieri
Uno e tutti
Illuminate la stanza

Anni sono trascorsi,
ho sognato di questo giorno
E alzando le nostre mani
diciamo con orgoglio

Salute, o Inghilterra!!!
Salute, salute a te!!!

Tags:, - 570 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .