Hell is living without you – Alice Cooper

Hell is living without you (Vivere senza te è un inferno) è la traccia numero sei ed il secondo singolo del diciottesimo album di Alice Cooper, Trash, uscito il 25 luglio del 1989.

Formazione (1989)

  • Alice Cooper – voce
  • John McCurry – chitarra
  • Hugh McDonald – basso
  • Bobby Chouinard – batteria

Traduzione Hell is living without you – Alice Cooper

Testo tradotto di Hell is living without you (Cooper, Child, Jon Bon Jovi, Richie Sambora) di Alice Cooper [Epic]

Hell is living without you

I can’t find your face in
a thousand masqueraders
You’re hidden in the colors of
a million other lost charades
In life’s big parade
I’m the loneliest spectator
Cuz you’re gone without a trace
in a sea of faceless imitators

I can’t take another night
Burning inside this
Hell is living without your love
Ain’t nothing without your
Touch me
Heaven would be like hell
Is living without you

Try to walk away
When I see the time I’ve wasted
Starving at a feast
And all this wine I never tasted
On my lips your memory has been stained
It is all in vain
Tell me who’s to blame

I can’t take another night
Burning inside this
Hell is living without your love
Ain’t nothing without your
Touch me
Heaven would be like hell
Is living without you

Nights get longer and colder
I’m down begging to hold ya
On my own and I feel like hell
Is living without you

Nights get longer and colder
I’m down begging to hold ya
On my own and I feel like hell
Is living without you

Vivere senza te è un inferno

Non riesco a trovare la tua faccia
in un migliaio di maschere
Sei nascosta nei colori di un milione
Di altre sciarade perse
Nella grande parata della vita
Sono il solitario spettatore
Perchè te ne sei andata senza lasciare traccia
in un mare di imitatori senza volto

Non posso sopportare un’altra notte
Bruciando dentro questo
Vivere senza te è un inferno
Non è niente senza te
Toccami,
sarebbe il paradiso come l’inferno
è vivere senza te

Provo ad andarmene via
Quando vedo il tempo che ho sprecato
Affamato a un banchetto
E tutto questo vino che non ho mai assaggiato
Sulle mia labbra la tua memoria è stata macchiata
È tutto inutile
Dimmi di chi è la colpa?

Non posso sopportare un’altra notte
Bruciando dentro questo
Vivere senza te è un inferno
Non è niente senza te
Toccami,
sarebbe il paradiso come l’inferno
è vivere senza te

Le notti diventano più lunghe e fredde
Sono giù e sto pregando di stringerti
Sto per conto mio e mi sento come l’inferno
è vivere senza te

Le notti diventano più lunghe e fredde
Sono giù e sto pregando di stringerti
Sto per conto mio e mi sento come l’inferno
è vivere senza te

Tags:, - 3.943 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .