Heroes and tombs – At the Gates

Heroes and tombs (Eroi e tombe) è la traccia numero cinque del quinto album degli At the Gates, At War with Reality, pubblicato il 28 ottobre del 2014.

Formazione At the Gates (2014)

  • Tomas Lindberg − voce
  • Anders Björler − chitarra
  • Martin Larsson − chitarra
  • Jonas Björler − basso
  • Adrian Erlandsson − batteria

Traduzione Heroes and tombs – At the Gates

Testo tradotto di Heroes and tombs degli At the Gates [Century]

Heroes and tombs

“We are a burning darkness,
swamped by a thousand seas.
Mute from fear…”

…Hollow and eternal!
We sleep forever.
The end goes on.

Bodies like pillars of dust
disappear once again in the wind.
During the night
we move in circles
in unbroken structures.

Our beams they sweep
across a ravaged earth.
As a rhythmic pulse of death
we shudder through the ground.

We are a burning darkness
swamped by a thousand seas.
Mute from fear.
Hollow and eternal.

Of heroes and tombs.
We sleep forever.
Of heroes and tombs.
The end goes on.

Hollow and eternal.
We sleep forever.
The end goes on.

Of heroes and tombs.
We sleep forever.
Of heroes and tombs.
The end goes on.

“I realize the certud of my symbol
and then the blossom of dying light,
of nothing hurt.
I notice of the dystonial compathy.“

Eroi e tombe

Noi siam la rovente tenebra,
sommersa da migliaia d’oceani.
Ammutoliti dal timore…”

…Vacui ed eterni!
Noi dormiam imperituri.
La fine continua.

Corpi come pilastri di polvere
svaniscon ancora una volta nel vento.
Durante la notte
noi ci muoviam in circolo
su strutture integre.

Il nostro bagliore essi spazzan
lungo la terra saccheggiata.
Come un ritmico impulso di morte
noi sussultiamo attraverso il suolo.

Noi siam la rovente tenebra,
Sommersa da migliaia d’oceani.
Ammutoliti dal timore.
Vacui ed eterni.

D’eroi e di tombe.
Noi dormiam imperituri.
D’eroi e di tombe.
La fine continua.

Vacui ed eterni.
Noi dormiam imperituri.
La fine continua.

D’eroi e di tombe.
Noi dormiam imperituri.
D’eroi e di tombe.
La fine continua.

“Realizzo la certezza del mio vessillo
e poi la fioritura della morente luce,
di nulla intaccata.
Denoto il sentimento di distonia.

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 94 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .