I don’t love you anymore – Quireboys

I don’t love you anymore (Io non ti amo più) è la traccia numero cinque dell’album di debutto dei Quireboys, A Bit of What You Fancy pubblicato nel 1990.

Formazione Quireboys (1990)

  • Jonathan Gray “Spike” – voce
  • Guy Bailey – chitarra
  • Guy Griffin – chitarra
  • Nigel Mogg – basso
  • Ian Wallace – batteria
  • Chris Johnstone – tastiere

Traduzione I don’t love you anymore – Quireboys

Testo tradotto di I don’t love you anymore (Gray, Bailey) dei Quireboys [EMI]

I don’t love you anymore

I went to see her just this morning
To see how the child might be
She sat there smokin all my cigarettes
At a table set for three
I could’ve cried
I could’ve cried…when she said

I don’t love you anymore
I was slain and shown the door
Ain’t no room here anymore
Please don’t look to me for help
All the pain is with yourself
All the blame is with yourself

So I went and seen my friends
I tried to turn to them for help
But all that any of them said
You gotta look out for yourself
I could’ve cried
I could’ve cried…when she said

I don’t love you anymore
I was slain and shown the door
Ain’t no room here anymore
Please don’t look to me for help
All the pain is with yourself
All the blame is with yourself

Ohhhh, You’re all I ever wanted
All I ever needed
Every time I see your face
Reminds me baby of what we had
I get so lonely, Ooooh yeah yeah yeah yeah

All our lives I’ve been down
Always seemed in emptiness
I say my prayers every night
But even God don’t care less, ohhh yeah
I could’ve cried
I could’ve cried…when she said

I don’t love you anymore
I was slain and shown the door
Ain’t no room here anymore
Please don’t look to me for help
All the pain is with yourself
All the blame is with yourself

Io non ti amo più

Sono andato a vederla proprio questa mattina
per capire come potrebbe essere il bambino
Lei sedeva fumando tutte le mie sigarette
Ad un tavolo apparecchiato per tre
Avrei potuto piangere
Avrei potuto piangere… quando lei ha detto

Io non ti amo più
Sono stato ucciso e messo alla porta
Non c’è più posto qui
Per favore non chiedermi aiuto
Tutto il dolore è con te
Tutta la colpa è con te

Così sono andato e ho visto i miei amici
Ho provato a rivolgermi a loro per un aiuto
Ma tutto ciò che ciascuno di loro ha detto è
che devo guardare bene me stesso
Avrei potuto  piangere
Avrei potuto piangere… quando lei ha detto

Io non ti amo più
Sono stato ucciso e messo alla porta
Non c’è più posto qui
Per favore non chiedermi aiuto
Tutto il dolore è con te
Tutta la colpa è con te

Ohhh, Tu sei tutto quello che ho sempre voluto
Tutto quello che ho sempre avuto bisogno
Ogni volta che vedo il tuo volto
mi viene in mente, baby, quello che avevamo
Sono così solo, Ooooh yeah yeah yeah

Per tutte le nostre vite mi sono sentito giù
Mi sembrava sempre di essere nel vuoto
Dico le mie preghiere ogni notte
Ma anche a Dio non importa tanto, Ohhh sì
Avrei potuto  piangere
Avrei potuto piangere… quando lei ha detto

Io non ti amo più
Sono stato ucciso e messo alla porta
Non c’è più posto qui
Per favore non chiedermi aiuto
Tutto il dolore è con te
Tutta la colpa è con te

Tags:, - 956 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .