I want you to rock me – Vixen

I want you to rock me (Voglio che tu mi scuota) è la traccia numero due dell’album omonimo d’esordio delle Vixen, pubblicato nel settembre del 1988.

Formazione Vixen (1988)

  • Janet Gardner – voce, chitarra
  • Jan Kuehnemund – chitarra
  • Share Pedersen – basso
  • Roxy Petrucci – batteria

Traduzione I want you to rock me – Vixen

Testo tradotto di I want you to rock me (Cole, Gardnet) delle Vixen [EMI]

I want you to rock me

It was Saturday night and I was feeling alright,
I had nothing to lose
I threw the top down, then pulled into town,
I had no time for the blues
When I pulled up
and they were plugging it in,
I was looking to find a seat
I met this guy,
had a look in his eye,
I swear he was saying to me

I want you to rock me, roll me,
you won’t get lonely
Come on and rock me, roll me,
you oughta get to know me

When he grabbed his coat,
he slipped me a note
It said, what are we waiting for?
Well guy, I’m sorry
that we fooled around,
I was looking for something more
Oh and he was shy, saying goodbye,
he said “I really will give you a call”
Do I have to explain you’re driving me insane
I’ll tell you what I want you to do

I want you to rock me, roll me,
learn to control me
Rock me, roll me,
you really oughta get to know me
Come on rock me, roll me,
I’m feeling kinda lonely
I want you to rock me, roll me,
quit talking and show me

(rock me) (rock me)
(rock me) (rock me)

Now it’s your turn

I’m gonna rock you, roll you,
do all the things I told you
I’m gonna rock you, roll you,
sit down and I’ll show you

(Rock me, roll me,
rock me, roll me)
I want you to rock me
(Rock me, roll me)
I wanna roll you

Voglio che tu mi scuota

Era sabato sera e mi sentivo bene
non avevo niente da perdere
Tirai giù la capote, poi mi diressi verso la città
Non avevo tempo per la tristezza
Quando mi sono fermata
e stavano per attaccare la spina
Stava cercando un posto dove sedere
Ho incontrato questo ragazzo,
aveva uno sguardo negli occhi,
ti giuro che mi diceva

Voglio che tu mi scuota, mi faccia rotolare
non starai da solo
Andiamo e scuotimi, fammi rotolare
Tu devi per forza conoscermi

Quando ha preso il suo cappotto
mi ha fatto avere un biglietto
Diceva, che cosa stiamo aspettando?
Beh ragazzo, mi dispiace
che abbiamo perso tempo
Stavo cercando qualcosa di più
Oh, e lui era timido, dicendo addio,
disse “ti chiamerò davvero”
Devo spiegarti che mi fai impazzire
Ti dirò quello che voglio che tu faccia

Voglio che tu mi scuota, mi faccia rotolare
impara a controllarmi
Scuotimi, fammi rotolare
Tu devi per forza conoscermi
Andiamo e scuotimi, fammi rotolare
Mi sto sentendo un po’ sola
Voglio che tu mi scuota, mi faccia rotolare
smetti di parlare e mostramelo

(scuotimi) (scuotimi)
(scuotimi) (scuotimi)

Adesso è il tuo turno

Ti scuoterò e ti farò rotolare
farò tutte le cose che ti ho detto
Ti scuoterò e ti farò rotolare
siediti e ti farò vedere

(Scuotimi, fammi rotolare
Scuotimi, fammi rotolare)
Voglio che tu mi scuota
(Scuotimi, fammi rotolare)
Voglio che tu mi faccia rotolare

Tags: - 69 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .