Idols of chagrin – Celtic Frost

Idols of chagrin (Idoli del dolore) è la traccia inedita che apre la prima raccolta dei Celtic Frost, Parched with Thirst Am I and Dying pubblicata nel febbraio del 1992 da Noise Records.

Formazione Celtic Frost (1992)

  • Tom Gabriel Fischer – voce, chitarra
  • Ron Marks – chitarra
  • Curt Victor Bryant – basso
  • Stephen Priestly – batteria

Traduzione Idols of chagrin – Celtic Frost

Testo tradotto di Idols of chagrin (Bryant, Fischer) dei Celtic Frost [Noise]

Idols of chagrin

What kind of race,
lack of direction
Just how lunatic,
to have a nature so deceit
Bewail my reverie,
a gambol untried
Lure of carnality
and silence in forfeit
Animals, enslaved to pearls
of fictionalized worth
Creatures, born from caves
into simulated mirth

I’m talking,
Idols of Chagrin
Born of posession,
complacement in disguise

Craving and candid,
as to defy the character’s fall
The kisses you drain,
pedestrian pedigree
What’s thought is pain
might be desire after all

Idoli del dolore

Che tipo di corsa,
senza una direzione
Proprio pazza,
per avere una natura così falsa
Deplora le mie fantasticherie,
un salto mai provato
Attrazione per la carnalità
e il silenzio alla pari
Animali, fatti schiavi di perle
di falso valore
Creature, nate dale caverne
in un`allegria simulata

Sto parlando,
Idoli del dolore
Nati della possessione,
compiacimento mascherato

Ardente di desiderio e candido,
come per provocare la caduta del personaggio
I baci che tu risucchi,
comune discendenza
Ciò che si crede sia dolore
potrebbe esser desiderio dopotutto

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .