I’m on my way – Gotthard

I’m on my way (Sono sulla mia strada) è l’undicesima e ultima traccia del secondo album dei Gotthard, Dial Hard, pubblicato il 31 gennaio del 1994.

Formazione Gotthard (1994)

  • Steve Lee – voce
  • Leo Leoni – chitarra
  • Igor Gianola – chitarra
  • Marc Lynn – basso
  • Hena Habegger – batteria

Traduzione I’m on my way – Gotthard

Testo tradotto di I’m on my way (Lee, Leoni, von Rohr) dei Gotthard [BMG]

I’m on my way

Move on closer, near by my side
let me take you for a while
did what I had to,
but it’s still a long way
hope you’ll remember me
each n’ every day

Out on this long trail
back on dusty roads, ridin’ slow
through the darkest of the nights, alone

I’m on my way,
I’m on my way,
I’m on my way,
and I’ll be there one day
yeah, yeah

Another evening, I’m still in bed
wheels are turning round n’ round
dancing with shadows,
talking in the sleep
while the miles are passing away

Lights in the window
lights in my head, riding slow
on the highway once again

I’m on my way,
I’m on my way,
I’m on my way,
I got one place to stay

The place is getting empty
roadies take the stage
the first to come, the last to go
still wanna sing, still wanna play
before I leave it all behind

Move on closer, near by my side
let me take you for a while
did what I had to,
but it’s still a long way
hope you’ll remember me
each n’ every day

Sono sulla mia strada

Vieni più vicino, accanto a me
Permettimi di rubarti per un momento
Ho fatto quello che dovevo,
ma la strada è ancora lunga
Spero che ti ricorderai di me
Ogni singolo giorno

Fuori in questo lungo viaggio
Di ritorno su strade polverose, guidando piano
Attraverso la più nera delle notti, da solo

Sono sulla mia strada
Sono sulla mia strada
Sono sulla mia strada,
e io sarò là, un giorno
Sì sì

Un’altra sera, sono ancora a letto
Le ruote girano e girano
Ballando nelle ombre
Parlando nel sonno
Mentre le miglia scorrono

Luci al finestrino
Luci nella mia testa, guidando piano
Sull’autostrada una volta ancora

Sono sulla mia strada
Sono sulla mia strada
Sono sulla mia strada,
e ho un posto dove stare

Il posto si sta svuotando
I tecnici entrano in scena
I primi ad arrivare, gli ultimi ad andare
voglio ancora cantare, voglio ancora suonare
Prima di lasciarmi alle spalle tutto ciò

Vieni più vicino, accanto a me
Permettimi di rubarti per un momento
Ho fatto quello che dovevo,
ma la strada è ancora lunga
Spero che ti ricorderai di me
Ogni singolo giorno

Tags:, - 971 visite
Un commento
  1. capitan andy

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .