Independence Day – U.D.O.

Independence Day (Giorno dell’indipendenza) è la traccia che apre il quinto album degli U.D.O., Solid, pubblicato il 24 marzo del 1997. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione U.D.O. (1997)

  • Udo Dirkschneider – voce
  • Stefan Kaufmann – chitarra
  • Jürgen Graf – chitarra
  • Fitty Wienhold – basso
  • Stefan Schwarzmann – batteria

Traduzione Independence Day – U.D.O.

Testo tradotto di Independence Day (Dirkschneider, Kaufmann) degli U.D.O. [GUN]

Independence Day

One electrified eye
Freezing metalized smile
No more cheating the code
The scene is set, emotions disconnected

Welcome to the cyber trail
Laser cops and sirens wail
Held down with magnetic force
Said: come with us, you broke the law

Obey the rules, don’t do no wrong
A thought too loud and crime is done
No appeal for the common man
Just cold hard facts in computer land

All freedom burns on eternal fire
There’s no more independence day
Forever gone never have another
No other independence day

Cyborg arms put the straps around
One more second ‘till the switch comes down
Flaching lights, a cage of steel
Turns my head into a dead dogs meal

In this world, robotic rage
You’ll understand the acid pain
Do no right, you won’t last long
Remote controlled under the heel of submission

All freedom burns on eternal fire
There’s no more independence day
Forever gone never have another
No other independence day

No remorse for human kind
No recourse – to keep your mind
It’s too late, there’s no escape
Is this the end of the line

All freedom burns on eternal fire
There’s no more independence day
Forever gone never have another
No other independence day

All freedom burns on eternal fire
There’s no more independence day
Forever gone never have another
No other independence day

No use for humanity
We’ll never ever be free again
No tomorrows
Zero – the number of the year
Zero – the number of the year

Giorno dell’indipendenza

Un occhio elettrificato
Un sorriso congelato di metallo
Non si può più imbrogliare il codice
Tutto è pronto, emozioni disconnesse

Benvenuti al cyber sentiero
Poliziotti laser e sirene che ululano
Trattenuti con una forza magnetica
Dicono: vieni con noi, tu infrangerai la legge

Rispetta le regole, non fare niente di sbagliato
Un pensiero troppo forte e il crimine è compiuto
Nessun appello per l’uomo comune
Solo fatti concreti nella terra dei computer

Tutta la libertà brucia nel fuoco eterno
Non c’è più il giorno dell’indipendenza
È andato per sempre, non ci sarà più
Nessun altro giorno dell’indipendenza

Braccia cyborg ci mettono cinghie attorno
Un secono in più finché l’interruttore scende
Luci lampeggianti, una gabbia di acciaio
Trasforma la mia testa in cibo per cani

In questo mondo, rabbia robotica
Capirai il dolore acido
Non fai niente bene, non durerai a lungo
Telecomandato sotto lo stivale della sottomissione

Tutta la libertà brucia nel fuoco eterno
Non c’è più il giorno dell’indipendenza
È andato per sempre, non ci sarà più
Nessun altro giorno dell’indipendenza

Nessun rimorso per il genere umano
Nessun risorsa per aver cura della tua mente
È troppo tardi, non c’è via di fuga
Questo è il capolinea

Tutta la libertà brucia nel fuoco eterno
Non c’è più il giorno dell’indipendenza
È andato per sempre, non ci sarà più
Nessun altro giorno dell’indipendenza

Tutta la libertà brucia nel fuoco eterno
Non c’è più il giorno dell’indipendenza
È andato per sempre, non ci sarà più
Nessun altro giorno dell’indipendenza

Non serve per l’umanità
Non saremo mai più liberi
Nessun domani
Zero, il numero dell’anno
Zero, il numero dell’anno

Tags:, - 47 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .