Indian – Sturm Und Drang

Indian (Indiano) è la traccia numero sei ed il terzo singolo dell’album d’esordio degli Sturm Und Drang, Learning to rock, pubblicato il 30 maggio del 2007.

Formazione Sturm Und Drang (2007)

  • André Linman – voce, chitarra
  • Alexander Ivars – chitarra
  • Henkka Kurkiala – basso
  • Calle Fahllund – batteria
  • Jeppe Welroos – tastiere

Traduzione Indian – Sturm Und Drang

Testo tradotto di Indian (A.Linman, P.Linman) degli Sturm Und Drang [GUN]

Indian

Maybe one day in a place
without time, without space
I can look back and see
that I am finally whole
Dying to undo the moment
when all fell apart
Trying to fade out
what’s real is not for a life

One brief moment brought agony
blackened my heart
No light for me,
no way out,
I’m next in line
Never ever, in this life
I’ll never find peace
Digging my own grave,
I’m shot down in flames

You were my guardian angel,
you saved me all times
But angels will fall burning,
all candles have burned out
There is one way to escape
but worse things will await
I’ll let him take me,
eternity will pay my price

One brief moment brought agony
blackened my heart
No light for me,
no way out,
I’m next in line
Never ever, in this life
I’ll never find peace
Digging my own grave,
I’m shot down in flames

Maybe one day in a place
without time, without space
I can look back and see that
I am finally whole
That’s what I hoped but now
I don’t believe anymore
My wounds won’t heal,
I will bleed till the death of my soul

One brief moment brought agony
blackened my heart
No light for me,
no way out,
I’m next in line
Never ever, in this life
I’ll never find peace
Digging my own grave,
I’m shot down in flames

Indiano

Forse un giorno in un luogo
senza tempo, senza spazio
potrò guardare indietro e vedere
che sono finalmente tutto intero
Morire per annullare il momento
di quando tutto è crollato
Cercando di affievolire
cosa è reale non è per una vita

Un breve momento ha portato agonia
annerendo il mio cuore
Nessuna luce per me,
nessuna via d’uscita,
Io sono il prossimo della fila
Mai e poi mai, in questa vita
troverò la pace
Sto scavando la mia stessa tomba
Sono distrutto

Eri il mio angelo custode,
mi hai salvato tutte le volte
Ma gli angeli cadranno in fiamme
tutte le candelle saranno spente
C’è una via di fuga
ma cose peggiori attenderanno
Lo lascerò prendermi
l’eternità pagherà il mio prezzo

Un breve momento ha portato agonia
annerendo il mio cuore
Nessuna luce per me,
nessuna via d’uscita,
Io sono il prossimo della fila
Mai e poi mai, in questa vita
troverò la pace
Sto scavando la mia stessa tomba
Sono distrutto

Forse un giorno in un luogo
senza tempo, senza spazio
potrò guardare indietro e vedere
che sono finalmente tutto intero
Questo è quello che speravo, ma ora
Non credo più
Le mie ferite non guariranno
sanguinerò fino alla morte della mia anima

Un breve momento ha portato agonia
annerendo il mio cuore
Nessuna luce per me,
nessuna via d’uscita,
Io sono il prossimo della fila
Mai e poi mai, in questa vita
troverò la pace
Sto scavando la mia stessa tomba
Sono distrutto

Tags:, - 205 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .