Into the crypt of Rays – Celtic Frost

Into the crypt of Rays (Nelle cripte di Rais) è la traccia che apre l’album di debutto dei Celtic Frost, Morbid Tales, pubblicato il 24 giugno del 1984. Il brano parla di Gilles de Montmorency-Laval barone di Rais. Dopo una carriera militare di tutto rispetto, che lo portò al titolo di maresciallo di Francia, venne accusato di praticare l’alchimia e la stregoneria, e di aver torturato, stuprato ed ucciso almeno 140 bambini e adolescenti. Fu quindi condannato a morte nel 1440.

Formazione Celtic Frost (1984)

  • Tom Gabriel Fischer – voce, chitarra
  • Martin Eric Ain – basso
  • Stephen Priestly – batteria

Traduzione Into the crypt of Rays – Celtic Frost

Testo tradotto di Into the crypt of Rays (Fischer, Eric Ain) dei Celtic Frost [Noise]

Into the crypt of Rays

Years of plead, behind the walls
Chambers and vaults, Scenes of fright
Unspoken Words, in pain and dread
140 lives passed his hands

Gilles De Rais… the perverted son
The holy man… hanged by nobility
Into The Crypts of Rays…

Alluring children for his masses
Robbing and buying young souls
Sacrifice to morbid demons
Satisfy his repulsive sexual lust

Gilles De Rais… the perverted son
The holy man… hanged by nobility
Into The Crypts of Rays…

“So this is for the morbid one,
The braveless and sick
Shivering laughter
Shrilled through the tombs
Sexual offence and perverted rites
Watching them limp and die…
Wizards and darkness, Gilles’ dreams
Halfway came true…”

As a late medieval’s French marshal
Unrestrained, with endless ambitions
Personal guard for Jeanne D’Arc
…the rising of his soul to god…

Gilles De Rais… the perverted son
The holy man… hanged by nobility
Into The Crypts of Rays…

Overdose Mysticism and
Desperate Satanism (Ha!)
Are just one small step apart
There’s no human scheme in the beyond…

Gilles De Rais… the perverted son
The holy man… hanged by nobility
Into The Crypts of Rays…

Nelle cripte di Rais

Anni di scongiuri, dietro le pareti
Stanze e sotterranei, scene del timore
Parole non pronunciate, nel dolore e terrore
140 vite sono passate per le sue mani

Gilles De Rais… il figlio pervertito
Il sacro uomo… appeso dalla nobiltà
Dentro le cripte di Rais…

Bambini attraenti per le sue masse
Rubano e comprano giovani anime
Sacrificano ai demoni morbosi
Soddisfano la sua ripugnante lussuria sessuale

Gilles De Rais… il figlio pervertito
Il sacro uomo… appeso dalla nobiltà
Dentro le cripte di Rais…

“Così questo è per colui morboso,
Il pavido e ammalato
Risata tremante
Urlata nella tomba
Offesa sessuale e rituali perversi
Osservandoli zoppicare e morire…
Maghi e oscurità, i sogni di Gilles
A metà strada è giunta la verità…”

Come un defunto francese medioevale schierato
Sfrenato, con ambizioni infinite
Guardia personale di Giovanna d’Arco
…il sorgere della sua anima a dio…

Gilles De Rais… il figlio pervertito
Il sacro uomo… appeso dalla nobiltà
Dentro le cripte di Rais…

Eccesso di misticismo e
Satanismo disperato (Ha!)
È solo un piccolo passo a parte
Non c’è schema umano nell’aldilà…

Gilles De Rais… il figlio pervertito
Il sacro uomo… appeso dalla nobiltà
Dentro le cripte di Rais…

Tags: - 214 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .