Invictus – Virgin Steele

Invictus (Invincibile) è la traccia che apre, dopo l’intro The blood of vengeance, e che da il nome all’ottavo album dei Virgin Steele, pubblicato il 20 aprile del 1998.

Formazione Virgin Steele (1998)

  • David Defeis – voce, tastiere
  • Edward Pursino – chitarra
  • Rob DeMartino – basso
  • Frank Gilchriest – batteria

Traduzione The blood of vengeance – Virgin Steele

Testo tradotto di The blood of vengeance ( DeFeis) dei Virgin Steele [T&T]

The blood of vengeance

We are descendants of the ancient ones
The race beyond the wanderers of night
Who dwell in the black spaces between the stars
From a time before time.
Long before this current dynasty of heaven
We reigned and will reign again…
For we contain the divine essence,
Made from the flesh,
Blood and bone of a god
Who walked in flesh,
and who cut off his own head…
Nourished by fire, water, wind,
wrath, rage and tears
We blossom at the root
of the tree of knowledge…
We wait and we remember…
For the blood of man, is…
The blood of vengeance!!

Il sangue della vendetta

Noi siamo i discendenti degli antichi
La razza oltre i vagabondi della notte
che dimorano in spazi neri tra le stelle
Da un tempo prima del tempo
Molto prima di questa corrente dinastia del cielo
Abbiamo regnato e regneremo di nuovo…
Perchè noi conteniamo la divina essenza
Realizzata con il sangue,
Sangue e ossa di un dio
Chi ha camminato nella carne
e chi tagliò la propria testa…
Nutriti di fuoco, acqua, vento
ira, rabbia e lacrime
Siamo sbocciati alle radici
dell’albero della conoscenza…
Noi aspettiamo e ricordiamo…
perchè il sangue dell’uomo, è…
il sangue della vendetta!!

Traduzione Invictus – Virgin Steele

Testo tradotto di Invictus (De Feis) dei Virgin Steele [T&T]

Invictus

[Endyamon:]
I sing of power, magic and faith
A sonnet of pure victory
A hymn to the spirits of freedom and grace
And whichever gods there may be…
Manacled, beaten, blackened and burned
cast from the light of the goal
I’ll never falter, stumble or kneel
Thanks to the strength of my soul
Lashed by the winds of fate
Stung by the gods of hate
I’m rising in power,
I’m rising unchained
Call this a sacred vow
all that I tell you now
I may be bloody,
but I am unbowed
I am power

Harken the hour,
Season and day phantom of dark misery
Summon your demons,
Hunger and hate
spirit of impurity ravaged by
Fire, stripped and enslaved
Torn from the world that I know
I’ll never cry out,
Buckle or kneel
I am the king of my soul
Stung by the gods of wrath
Blinded by circumstance
I’m rising in power,
I’m rising unchained
All that I tell you now
Sure as a sacred vow I may be
Bloody, but I am unbowed

[The godhead:]
Die, fall on your sword,
fall on your knees
Die like your
Son nailed to his tree
Die by my hand,
die by my sword
Right on this site,
Vultures defile

[Endyamon:]
Die, fall on your sword,
Fall on your knees die in the
Son nailed to these trees
Die by my hand,
die in my heart
flung from the heights,
forever fall
I sing of power, magic and might
a sonnet of pure victory
A hymn to the fearless, the savage, the brave
The spirit of our liberty
Total my debts, tally my sins,
charge each offence on my scroll
I’ll never alter the course of my steele,
I am the king of my soul
Lashed by the winds of fate
Stung by the gods of hate
I’m rising in power
through murdering rain
stronger than faith allows
Braver than hero’s vows
my head is bloody,
But I am unbowed
I am power, power!!

Invincibile

[Endyamon:]
Io canto di potere, magia e fede,
un sonetto di vittoria pura;
Un inno agli spiriti di libertà e di grazia
e a tutti gli Dei esistenti…
Incatenato, picchiato, oscurato e bruciato,
Allontanato dalla luce del mio obiettivo,
Io non vacillerò, inciamperò nè mi inginocchierò
Grazie alla forza della mia Anima!
Sferzato dai venti del destino
e ferito dagli dei dell’odio
Sto rinascendo con potenza,
Sto rinascendo senza catene…
Chiamo questo un giuramento sacro
quello che ti sto dicendo adesso
Posso anche essere insanguinato,
ma sono indomito!
Io sono Potere!

Presta ascolta all’ora,
Stagioni e giorni spetti della miseria nera,
invoca i tuoi demoni,
Invidia e odio,
Spiriti dell’impurità devastati dal
Fuoco, spogliati e schiavizzati,
Lacerati dal mondo che conosco
Ma io non mi lamenterò,
non cambierò nè mi inginocchierò:
Io sono il re della mia anima!
Ferito dagli dei dell’ira
accecato dalle circostanze
Sto rinascendo con potenza,
Sto rinascendo senza catene…
Tutto quello che adesso ti dico
è sicuro come può essere un sacro giuramento
Sanguinante, ma sono indomito!

[La divinità]
Muori, cadrai sulla tua spada,
cadrai in ginocchio,
Morirai come tuo
Figlio inchiodato al suo albero,
Muori per mia mano
Muori con la mia spada
Qui ed adesso
con gli avvoltoi che ti contaminano.

[Endyamon]
Muori, cadrai sulla tua spada,
cadrai in ginocchio,
Figlio inchiodato al suo albero,
Muori per mia mano
Muori nel mio cuore
gettato dall’alto
cadrai per sempre!
Io canto di potere, magia e fede,
un sonetto di vittoria pura;
un inno agli impavidi, ai selvaggi, ai coraggiosi,
allo spirito della nostra libertà
Assolti i miei debiti, annotati i miei peccati,
Scritte tutte le offese sulla mia pergamena,
Non cambierò mai il corso della mia spada
Io sono il re della mia anima!
Sferzato dai venti del destino
e ferito dagli dei dell’odio
Sto rinascendo con potenza,
attraverso una pioggia di assassina,
più forte di quello che la fede permetta
Più coraggioso dei giuramenti degli eroi
la mia testa sta sanguinando
ma io sono invincibile
Io sono il potere, potere!!

Tags:, - 137 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .